Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    47.511,90
    -4.802,67 (-9,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Climate action ovvero come investire combattendo il cambiamento climatico

Redazione
·3 minuto per la lettura
Climate action ovvero come investire combattendo il cambiamento climatico
Climate action ovvero come investire combattendo il cambiamento climatico

Il secondo appuntamento con la collana video “Future is Now” sugli investimenti tematici di Candriam, è dedicato al cambiamento climatico. La lotta al riscaldamento globale è un’urgenza assoluta: ecco come promuovere un’economia a zero emissioni di carbonio

“Siamo la prima generazione ad avvertire l’impatto dei cambiamenti climatici, e l’ultima generazione che può fare qualcosa riguardo”. Il secondo appuntamento con la collana di video “Future is Now” sugli investimenti tematici di Candriam, è dedicata al cambiamento climatico. La lotta al riscaldamento globale è un’urgenza assoluta perché può avere impatti cruciali sul nostro futuro.

VERSO UN’ECONOMIA A ZERO EMISSIONI di CO2

La temperatura del pianeta oggi è superiore di 0,9 gradi centigradi rispetto quella dell’era preindustriale. Gli ultimi studi scientifici sottolineano l’importanza di limitare questo aumento a 2 gradi centigradi, al fine di evitare conseguenze catastrofiche per l’ecosistema. Il modello di economia che fino ad oggi è stato dominante, basato su industrie che sfruttano combustibili fossili e sul disboscamento non è più sostenibile. La firma dell’accordo di Parigi rappresenta il primo passo per raggiungere questo obiettivo. Il mondo di domani dovrebbe basarsi su un’economia in grado di non bruciare combustibili fossili in settori come trasporti e industria. La questione potrebbe avere anche implicazioni per gli asset aziendali. “Il costo dell’energia aumenterà se tassiamo le emissioni?”, si chiedono gli esperti di Candriam. “Alcune aziende sono già sulla buona strada per ridurre i gas serra”. C’è chi ha già fatto interventi per ridurre considerevolmente le proprie emissioni o rendendo il prodotto finale più sostenibile per i consumatori.

SELEZIONARE LE IMPRESE VINCENTI

La lotta al cambiamento climatico favorisce la nascita di nuove e interessanti opportunità in ottica di investimento. Nello specifico, la strategia di Candriam prende in considerazione aziende di ogni dimensione e paese la cui crescita è dettata da attività che apportano soluzioni concrete ai problemi del riscaldamento globale.

MITIGAZIONE E ADATTAMENTO

L’approccio di Candriam per favorire una corretta transizione energetica nasce dalla combinazione delle competenze ESG con quelle che riguardano la gestione tematica. Il team di gestione, quindi, per perseguire l’obiettivo di un’economia a zero emissioni nette di CO2 ha individuato due elementi chiave: mitigazione e adattamento. La combinazione di queste due soluzioni, a lungo termine, riuscirà a contrastare il cambiamento climatico. In questo scenario, l’idrogeno diventa un potenziale catalizzatore per permettere un ciclo di decarbonizzazione virtuoso a lungo termine.

L’ APPROCCIO DEL DOPPIO IMPATTO

“Prendere in considerazione il tema del cambiamento climatico significa beneficiare del potenziale di crescita delle imprese leader di domani perché, attraverso i loro prodotti, i loro servizi o le loro tecnologie, sapranno trarre vantaggio dalle sfide del cambiamento climatico”, commentano gli esperti di Candriam. “Nello stesso tempo, si può partecipare attivamente in maniera positiva al cambiamento climatico”. Come? “Di fatto, attraverso l’acquisto di crediti di carbonio, Candriam contribuisce al finanziamento di progetti verdi e compensa le emissioni di CO2 di tipo 1 e 2 derivanti dagli investimenti del fondo”, conclude Vincent Compiegne, Deputy Head of ESG & Research di Candriam. Ecco il video di Candriam “Future is Now - Climate Action”: https://vimeo.com/520893590/3255222b22