Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.107,30
    -159,56 (-0,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8573
    -0,0012 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4186
    +0,0060 (+0,43%)
     

Cna:In oltre 10 mln in movimento per Ognissanti. Giro affari 3 mld

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 ott. (askanews) - Oltre dieci milioni di persone si metteranno in movimento per il ponte di Ognissanti. Vacanzieri italiani e stranieri ma anche proprietari di seconde case decisi a godersi l'ultimo sprazzo di buon tempo e famiglie che si recano nei luoghi di origine per il tributo ai defunti. A rilevarlo una indagine di CNA Turismo e Commercio condotta tra un campione di iscritti in tutta Italia. Tra sabato 29 ottobre e martedì 1° novembre quasi tre milioni di turisti pernotteranno in strutture ricettive, alberghiere ed extra-alberghiere. Tra di loro le previsioni indicano 1,8 milioni di stranieri (pari al 60 per cento del totale) e 1,2 milioni di italiani.

Molti turisti stranieri allungheranno la loro vacanza rispetto al ponte, tanto da raggiungere in media fra i tre e i quattro pernottamenti. Gli italiani, viceversa, in genere limiteranno la loro permanenza fuori casa al periodo del ponte, facendo registrare in media tra i due e i tre pernottamenti nelle strutture ricettive.

Le mete preferite dai turisti saranno città d'arte, borghi, località termali, collina e montagna. Spesso a fare da catalizzatore a questi luoghi sarà la possibilità di integrare la visita con percorsi legati ai prodotti di stagione (vino, olio, funghi, castagne) e attività esperienziali, connesse all'artigianato e all'agricoltura. La spesa complessiva a carico dei turisti sarà non inferiore ai tre miliardi di euro.