Codacons: consumi al livello del dopoguerra, lo Stato apra mense dei poveri

Gli italiani fanno la fame. E’ questa la conclusione a cui giunge il Codacons, che alla luce degli odierni dati Istat sulle vendite al dettaglio in nuovo calo a novembre, evidenzia come sui generi alimentari il calo dei consumi sia del 2%, al netto dell’aumento dei prezzi degli alimentari del 2,3% annuo e dell’inflazione. Il calo è ininterrotto, secondo quanto nota l’associazione, dal 2007 e sono confermati dal calo tendenziale del 2,6% delle vendite della grande distribuzione, mentre a reggere sono i discount, segno che gli italiani, pur di mangiare, iniziano a rinunciare alle grandi marche. “Visto che con i consumi si è tornati al dopoguerra”, commenta Codacons, “occorre che le istituzioni pubbliche prendano atto della realtà in cui vivono gli italiani e vi si adeguino”, valutando seriamente “l'apertura di mense pubbliche per distribuire gratuitamente pane e pasta a chi ne fa richiesta”.

Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 18.186,14 -0,17% 27 mag 17:35 CEST
Eurostoxx 50 3.078,48 +0,24% 27 mag 17:50 CEST
Ftse 100 6.270,79 +0,08% 27 mag 17:35 CEST
Dax 10.286,31 +0,13% 27 mag 17:45 CEST
Dow Jones 17.873,22 +0,25% 27 mag 22:43 CEST
Nikkei 225 16.834,84 +0,37% 27 mag 08:00 CEST
  • BATTI IL MERCATO

    BATTI IL MERCATO

    Segui l'andamento delle quotazioni che ti interessano. Leggi notizie personalizzate e gli aggiornamenti del tuo portafoglio. Altro »

Ultime notizie dai mercati