Italia Markets close in 1 hr 35 mins

Codacons: Italia al secondo posto in Europa per prezzo del gasolio

Red/Rar

Milano, 26 mag. (askanews) - L'Italia continua a occupare i primi posti nella classifica Ue dove i carburanti costano di più, al punto che in Europa siamo il secondo paese più caro per il prezzo del gasolio. Lo denuncia il Codacons, che ha elaborato gli ultimi dati ufficiali Ue, attaccando l'"abnorme" tassazione su diesel e benzina e chiedendo un intervento del nuovo Governo.

Il nostro paese è il secondo più caro d'Europa per il prezzo del gasolio, e peggio dell'Italia fa solo la Svezia - spiega l'associazione - Sul fronte della benzina siamo quarti in Europa, preceduti solo dai Pesi Bassi, Danimarca e Grecia. Ma se si considerano i prezzi al netto delle tasse, si scopre che l'Italia scende all'ottavo posto della classifica Ue, e crolla in 17esima posizione per il prezzo del gasolio senza tasse.

"Confrontando i listini dei carburanti, si scopre che un litro di benzina costa in Italia l'11,2% in più rispetto la media Ue, mentre per il gasolio si spende il 10,7% in più - spiega il presidente Carlo Rienzi - Per un pieno di benzina un automobilista italiano spende 8,15 euro in più rispetto ai colleghi europei (+7,25 euro il diesel). Chiediamo al nuovo Governo di abbattere l'abnorme e ingiustificata tassazione che vige sui carburanti in Italia, e di introdurre meccanismi anti-speculazione in grado di punire qualsiasi rialzo illecito dei listini".