Italia markets close in 6 hours 17 minutes
  • FTSE MIB

    25.421,00
    +64,85 (+0,26%)
     
  • Dow Jones

    35.116,40
    +278,24 (+0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.761,29
    +80,23 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    27.584,08
    -57,75 (-0,21%)
     
  • Petrolio

    70,56
    0,00 (0,00%)
     
  • BTC-EUR

    31.908,66
    -802,53 (-2,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    923,70
    -19,74 (-2,09%)
     
  • Oro

    1.814,20
    +0,10 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,1855
    -0,0013 (-0,11%)
     
  • S&P 500

    4.423,15
    +35,99 (+0,82%)
     
  • HANG SENG

    26.426,55
    +231,73 (+0,88%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.142,02
    +24,07 (+0,58%)
     
  • EUR/GBP

    0,8507
    -0,0018 (-0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0732
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,4858
    -0,0012 (-0,08%)
     

Coldiretti: consumi biologico al record storico, +7% in 2020

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 24 giu. (askanews) - Salgono alla cifra record di 4,3 miliardi di euro i consumi domestici di alimenti biologici, spinti dalla svolta green e salutista degli italiani dovuta all'emergenza Covid, che ha determinato un aumento degli acquisti del 7% nel 2020 rispetto all'anno precedente. Lo rende noto la Coldiretti in occasione dei 30 anni dal "Regolamento relativo al metodo di produzione biologico dei prodotti agricoli e all'indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari" adottato dal Consiglio delle Comunità europee il 24 giugno 1991.

Da allora i consumi nazionali sono cresciuti senza interruzioni ed oggi il biologico è nel carrello di circa sette famiglie italiane su dieci (68%). L'Italia il primo Paese europeo per numero di aziende agricole impegnate nel biologico: 80643 gli operatori coinvolti (+2%), che attendono l'approvazione della nuova legge che inizia l'iter finale alla Commissione Agricoltura della Camera.

"Occorre approvare subito la legge nazionale, senza cambiamenti strumentali sul biodinamico finalizzati solo a bloccare il definitivo via libera - spiega la Coldiretti in una nota - il testo prevede anche l'introduzione di un marchio per il bio italiano per contrassegnare come 100% Made in Italy solo i prodotti biologici ottenuti da materia prima nazionale. Il provvedimento, sostiene tra l'altro anche l'impiego di piattaforme digitali per garantire una piena informazione circa la provenienza, la qualità e la tracciabilità dei prodotti con una delega al Governo per rivedere la normativa sui controlli e garantire l'autonomia degli enti di certificazione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli