Italia Markets closed

Coldiretti: le frodi a tavola aumentano del 58%. Olio nel mirino -2-

Mlp

Roma, 17 set. (askanews) - "La revisione delle leggi sui reali alimentari è una norma a costo zero elaborata da Giancarlo Caselli nell'ambito dell'Osservatorio agromafie promosso dalla Coldiretti è una riforma a costo zero per introdurre nuovi sistemi di indagine e un aggiornamento delle norme penali adeguate a combattere le frodi agroalimentari diventate piu' pericolose con l'innovazione tecnologica e i nuovi sistemi di produzione e distribuzione globali" ha sottolineato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini.

Ma vanno fatte anche rispettare le normative vigenti in una situazione in cui al ristorante - denuncia la Coldiretti - è fuorilegge 1 contenitore di olio su 4 (22%) che non rispetta l'obbligo del tappo antirabbocco, entrato in vigore con la Legge 30 Ottobre 2014, n. 161 che prevede anche sanzioni e la confisca del prodotto. Gli oli di oliva vergini proposti in confezioni nei pubblici esercizi, fatti salvi gli usi di cucina e di preparazione dei pasti, devono essere presentati - sottolinea la Coldiretti - in contenitori etichettati conformemente alla normativa vigente, forniti di idoneo dispositivo di chiusura in modo che il contenuto non possa essere modificato senza che la confezione sia aperta o alterata e provvisti di un sistema di protezione che non ne permetta il riutilizzo dopo l'esaurimento del contenuto originale indicato nell'etichetta. Un comportamento che se non rispettato - conclude la Coldiretti - favorisce inganni ed abusi come nel caso smascherato dai carabinieri dei Nas. (Segue)