Italia Markets closed

Coldiretti: in moto filiera turismo con 2,6 milioni di lavoratori

Glv

Roma, 15 giu. (askanews) - Con le partenze di giugno "spinte dal caldo si mette in moto la stagione estiva della filiera turistica, che impegna 2,7 milioni di lavoratori e si compone di 612mila imprese" . Lo afferma la Coldiretti sulla base di dati Unioncamere. Dalle imprese che si occupano di alloggio e ristorazione, "dalle agenzie di viaggio ai tour operator ma anche altri settori che integrano e supportano le attività principali, come i trasporti o le attività ricreative e di intrattenimento, l'incidenza dell'occupazione del turismo è pari al 12,6% dell'occupazione nazionale".

"Le partenze 'fuori stagione' a giugno - spiega l'organizzazione agricola - sono particolarmente apprezzate anche da chi ama la tranquillità e vuole stare lontano dalle folle senza rinunciare però a visitare le principali mete turistiche. Se in piena estate è il mare a fare la parte del leone, in questo periodo dell'anno particolarmente apprezzate sono anche le scelte alternative per conoscere una Italia cosiddetta 'minore': dai parchi alla campagna, dalla montagna fino ai piccoli borghi che fanno da traino al turismo enogastronomico, con ben il 92% delle produzioni tipiche nazionali che nasce nei comuni italiani con meno di cinquemila abitanti".

"Molto gettonati secondo Campagna Amica - aggiunge la Coldiretti - i 23mila agriturismi presenti in Italia (+3%) che consentono di vivere in questo periodo i cicli stagionali delle produzioni, dalla raccolta del grano a quella della frutta. Ma è soprattutto l'offerta enogastornomica tradizionale a essere apprezzata dai turisti".

Nel complesso "la spesa turistica (diretta e indiretta) è stata pari nel 2018 a 84 miliardi di euro, con il 43% destinato ad alloggio e ristorazione. Sono 6,8 milioni di italiani che hanno scelto di andare in vacanza a giugno, secondo un'indagine Coldiretti-Ixè che stima un calo dell'8% rispetto all'anno scorso anche a causa del maltempo che ha ritardato le prenotazioni".