Italia markets close in 5 hours 19 minutes

Come diventare bagnino in piscina o al mare: i requisiti necessari

Bagnino di spalle (Getty Images)

Avete l’ambizione di diventare bagnino in piscina o in spiaggia? Bene, sappiate che si tratta di una professione che richiede una specifica formazione e una completa preparazione tecnica. In più, per poter intraprendere il lavoro di bagnino occorrono ottime capacità natatorie e un fisico allenato.

Corsi di formazione

Per diventare bagnino di salvataggio, noto anche come assistente bagnanti o guardaspiaggia, bisogna seguire dei corsi di formazione accessibili su tutto il territorio nazionale che prevedono una formazione teorica e pratica e vengono svolti presso la Società Nazionale di Salvamento, o la Federazione Italiana Nuoto sezione salvamento oppure la Federazione Italiana Salvamento Acquatico.

Requisiti per i corsi

I requisiti per accedere ai corsi di formazione sono il fatto di avere un’età compresa tra i 16 e i 65 anni ed essere in possesso di idonee condizioni psicofisiche certificate da un medico.

Alla fine del corso e dopo il superamento dell’esame finale (teorico e pratico) verrà rilasciato il brevetto di bagnino. I corsi possono anche prevedere dei tirocini prima della prova finale.

Gli insegnamenti

Tra le materie insegnate ci sono nozioni di primo soccorso (anche in caso di asfissia e arresto cardiaco), anatomia, meteorologia, trattamento delle acque di piscina, in materia di responsabilità e sicurezza e sulla tutela ambientale e sanitaria. Esistono anche corsi dedicati alla somministrazione dell'ossigeno e all'uso del defibrillatore.

Tra gli insegnamenti impartiti durante i corsi, le tecniche di recupero di un soggetto in stato di pericolo in acqua e le tecniche specifiche di nuoto per finalità di salvamento.

Brevetto bagnini di salvataggio

Per quanto riguarda il brevetto bagnino, in Italia sono attualmente disponibili tre diverse tipologie:

- Brevetto P: permette di operare soltanto in piscina;

- Brevetto IP: per acque interne (ovvero laghi) e anche piscina;

- Brevetto MIP: il più completo che permette di operare al mare, in acque interne e nelle piscine, dopo aver sostenuto un esame di fronte a un ufficiale della Capitaneria di Porto.

Il brevetto ha validità triennale.

Tempi e costi

La durata del corso dipende dalla cadenza settimanale delle lezioni; normalmente il corso base non dura meno di due mesi. Il prezzo dei corsi si aggira intorno ai 300 euro.

Cosa deve fare un bagnino in spiaggia?

Il bagnino deve essere costantemente attento e monitorare con attenzione quanto avviene in mare e sulla spiaggia. Deve occuparsi della gestione delle emergenze balneari e fornire a chiunque sia presente nella sua area informazioni necessarie sulla sicurezza.

Quanto guadagna un bagnino?

Come riportato da lavoroeformazione.it, “molto dipende dalla località, dalla grandezza del lido e dal tipo di spiaggia. La paga media di un bagnino si aggira attorno a 6-7 euro l’ora, per arrivare ad uno stipendio mensile di 1.300 fino a 1.800 euro.”