Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    51.951,14
    +179,70 (+0,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8663
    -0,0020 (-0,23%)
     
  • EUR/CHF

    1,1018
    -0,0015 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4981
    -0,0028 (-0,19%)
     

Com'è dolce il bla bla di Salvini con il Draghi sovranista (europeo)

Mattia Feltri
·Direttore HuffPost
·1 minuto per la lettura
Agf (Photo: Agf)
Agf (Photo: Agf)

Da qualche settimana Matteo Salvini mi fa una simpatia cui non so resistere. Ha degli abboccamenti con le autorità sanmarinesi per ricavarne dettagli sullo Sputnik e va all’ambasciata indiana per accordi di fornitura più da diporto che prodromici (tra l’altro ottima idea, poiché l’India è una democrazia di snodo dell’Asia-Africa Growth Corridor, la risposta alla cinese Via della Seta), e tuttavia di queste giocose iniziative se ne raccontano sparuti dettagli e in pagine periferiche. Sarà che, mentre Salvini cerca il modo di occupare le sue giornate, Mario Draghi blocca nei magazzini di Anagni 250 mila dosi di Astrazeneca destinate all’Australia e impone all’Europa un atto politico anziché burocratico, e cioè l’applicazione di un regolamento sottoscritto a Bruxelles e da Bruxelles sempre trascurato. L’Unione, infatti, si riserva di impedire l’esportazione del vaccino a paesi non sommersi dall’emergenza pandemica (tale è l’Australia) soprattutto se si è inadempienti coi paesi comunitari (tale è Astrazeneca). E con un certo candore, erede diretto dell’imbelle spirito di Monaco, dalle capitali si commenta stupiti la mossa di Draghi: pensavamo che il regolamento bastasse come deterrente. Come no: nel frattempo qui le fiale continuano a non arrivare nelle quantità stabilite, mentre se ne spediscono ovunque, dalla Gran Bretagna agli Stati Uniti, (dove, complimenti a loro, l’immunizzazione è a ottimo punto), da Singapore alla Repubblica Dominicana, dall’Arabia Saudita a Macao, dalla Nuova Zelanda a Hong Kong, per un totale di trenta destinazioni.

L’intervento di Draghi è stato chiamato protezionismo o sovranismo europeo, e lo si più chiamare come si preferisce, quella che conta è l’essenza e l’ha colta stamattina sulla Stampa quella principesca giornalista ch...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.