Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.289,45
    -271,90 (-1,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Come investire in navi da crociera e compagnie container quotate

Come investire in navi da crociera e, soprattutto, conviene farlo? Inoltre, come investire nelle compagnie container e di trasporto marittimo? Vediamo come tutto ciò è possibile farlo e se conviene al tempo di una maggiore consapevolezza sull’economia del mare.

Partiamo da alcuni dati che ci serviranno per capire lo stato di salute dei rispettivi settori.

Stato di salute del settore crocieristico

Secondo un articolo de Il Sole 24 di ottobre 2021, il settore crocieristico italiano prevede una crescita dei passeggeri per tutto il 2022 con una previsione a 5,98 milioni di passeggeri movimentati, contando gli imbarchi, gli sbarchi e i transiti.

Un aumento del +118% rispetto alle stime del 2021. Dati che comunque non raggiungono neanche lontanamente i 12 milioni di passeggeri movimentati fatti registrare nel 2019.

Tuttavia, questi dati non sono aggiornati e non tengono conto della guerra Russia-Ucraina e delle conseguenze sull’instabilità geopolitica.

Se poi allarghiamo l’orizzonte e guardiamo all’intero Mediterraneo, il nostro mare è diventato un crocevia di navi da guerra di ogni nazione. Per non parlare del Mar Nero diventato un teatro di guerra ricoperto di mine antinave.

Morningstar a maggio del 2021 raccoglieva dati sui migliori titoli delle navi da crociera, affermando che a quel tempo costavano caro e non si era sbagliata. Ma non è solo questo che quell’analisi raccontava.

Quell’analisi si focalizzava in particolare su Carnival e Norwegian, due delle maggiori società di navi da crociera al mondo.

Quell’analisi di Morningstar faceva notare come Carnival avrebbe recuperato i passeggeri del 2019 solo a partire dal 2023, mentre per un ritorno pieno al margine operativo dovrà aspettare il 2025.

Anche per Norwegian si prospettavano tempi lunghi di ritorno ai margini di profitto fatti registrare nel 2019. In questo caso il ritorno ai tempi pre-pandemia venivano stimati al 2029.

Un dato incoraggiante proviene invece dalla principale associazione di categoria delle navi da crociera, la Cruise Lines International Association (Clia) che, ad inizio 2022, ha reso noto come per quest’anno è atteso il varo di 16 navi da crociera, e che entro il 2050 il settore raggiungerà le zero emissioni con un transito attraverso l’uso del gas liquefatto.

Questi dati, seppur frammentari, ci dicono comunque qualcosa di utile. Il settore delle navi da crociera ha ancora da soffrire, tuttavia, le società presentano nel 2022 più che nel 2021 prezzi scontati interessanti.

In definitiva, per quanti fossero interessati a investire in navi da crociera sul lungo periodo, questo risulta essere un tempo storico favorevole.

Presentiamo a seguire i titoli azionari delle società di navi da crociera quotate in Borsa, con alcune informazioni utili per ciascuna di esse che aiuteranno l’investitore a prendere le sue decisioni di investimento nel settore delle crociere.

Come investire in navi da crociera: titoli azionari

Per investire in navi da crociera è basilare conoscere le società crocieriste quotate in Borsa. Qui ne presentiamo alcune delle più note e tra le più scambiate sulle borse valori mondiali.

Previsioni azioni Carnival Corp (CCL)

  • Carnival Corporation (CCL) opera in Nord America, Australia, Europa e Asia. Il suo portafoglio comprende Carnival Cruise Line, Princess Cruises, Holland America Line, Seabourn, P&O Cruises (Australia), Costa Cruises, AIDA Cruises, P&O Cruises (Regno Unito) e Cunard.

  • I primi dati trimestrali del 2022 mostrano che i ricavi di Carnival Corp sono aumentati da $26 milioni a $1,62 miliardi. La perdita netta è diminuita del 4% a $1,89 miliardi. La perdita netta inferiore riflette la diminuzione della perdita del segmento Cruise Support del 79% a $34 milioni.

  • Le previsioni di prezzo su azioni Carnival (CCL), secondo gli analisti, indicano un prezzo obiettivo a $22,63 rispetto agli attuali $11,81. Il sondaggio acquisto/vendita indica un rating “hold”.

  • Per quanto riguarda i criteri ESG Carnival ha un rating C+ (44,42%).

Previsioni azioni Norwegian Cruise Line Holdings Ltd (NCLH)

  • Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. (NCLH) gestisce i marchi Norwegian Cruise Line, Oceania Cruises e Regent Seven Seas Cruises. La Compagnia dispone di circa 28 navi con 59.150 posti barca. I marchi della Compagnia offrono itinerari verso varie destinazioni, tra cui Europa, Asia, Australia, Nuova Zelanda, Sud America, Africa, Canada, Bermuda, Caraibi, Alaska e Hawaii.

  • I primi dati trimestrali del 2022 mostrano che i ricavi di Norwegian Cruise Line Holdings Ltd sono aumentati da 3,1 milioni di dollari a 521,9 milioni di dollari. La perdita netta è diminuita del 28% a 982,7 milioni di dollari.

  • Le previsioni di prezzo su azioni Norwegian Cruise (NCLH) indicano un prezzo obiettivo a $22,39 rispetto al prezzo per azione NCLH attuale di $13,76. Il sondaggio acquisto/vendita indica un rating “hold”.

  • Per quanto riguarda i criteri ESG Norwegian Cruise ha un rating B (63,88%).

Stato di salute settore trasporto marittimo

Il settore del trasporto marittimo vive fasi contrastate, il problema principale riguarda i container e la loro penuria, ma anche la chiusura dei porti commerciali cinesi che aprono e chiudono appena si palesa un solo contagio.

Tutti ricorderanno, poi, la Ever Given di proprietà della Evergreen Marine che il 23 marzo del 2021 bloccò il Canale di Suez per una settimana, costringendo alcune navi a circumnavigare l’Africa ripercorrendo le rotte abbandonate da oltre un secolo.

In generale per le compagnie di container si è trattato di un 2021 ottimo perché l’esplosione della domanda di merci seguita alla ripresa dei consumi, aveva fatto aumentare la richiesta di container fino a provocare delle vere e proprie carenze con container arrivati a valere “oro”.

Ma cosa accadrà ora che la recessione incombe su tutta Europa e in altri contesti geografici? Guerra o non guerra i prezzi dei beni sono in aumento dalla seconda metà del 2020 e la corsa non si arresterà prima del 2023 e solo con l’intervento delle banche centrali sul costo del denaro. Inoltre, si avverte anche uno spostamento della spesa dai prodotti ai servizi.

In definitiva, le azioni delle compagnie di container sono da comprare oppure no? Vediamo le previsioni su alcune di loro.

Come investire in compagnie container quotate

Prima di investire in compagnie di container è importante conoscere le società di trasporto marittimo quotate in Borsa. Qui ne presentiamo una delle più note e tra le più scambiate sulle borse valori mondiali.

Previsioni azioni A.P. Moeller-Maersk A/S (MAERSK A)

  • A.P. Moeller-Maersk A/S (MAERSK A) è una compagnia di navigazione e petrolifera con sede in Danimarca. Opera nella logistica dei container e nelle catene di valore del petrolio a monte. La struttura operativa della società comprende otto segmenti: Maersk Line, APM Terminals, Damco, Svitzer, Maersk Oil, Maersk Drilling, Maersk Supply Service e Maersk Tankers.

  • I primi dati trimestrali del 2022 mostrano che i ricavi di AP Moeller Maersk A/S sono aumentati del 55% a $19,29 miliardi. L’utile netto è aumentato da $2,7 miliardi a $6,78 miliardi. L’utile base per azione, escluse le voci straordinarie, è aumentato da $139 a $364.

  • Le previsioni di prezzo su azioni A.P. Moeller-Maersk indicano un prezzo obiettivo a 26.177 DKK rispetto al prezzo per azione Maersk A attuale di 18.220 DKK. Il sondaggio acquisto/vendita indica un rating “outperform”.

  • Per quanto riguarda i criteri ESG A.P. Moeller-Maersk ha un rating B+ (66,78%).

Altre compagnie di container quotate sono: Cosco Shipping Holdings, Hapag Lloyd AG, Evergreen Line, CMA CGM Group.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli