Italia markets open in 1 hour 36 minutes
  • Dow Jones

    33.874,24
    -71,34 (-0,21%)
     
  • Nasdaq

    14.271,73
    +18,46 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    28.850,81
    -24,08 (-0,08%)
     
  • EUR/USD

    1,1929
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    27.407,58
    -1.173,90 (-4,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    789,73
    -20,46 (-2,53%)
     
  • HANG SENG

    28.879,33
    +62,26 (+0,22%)
     
  • S&P 500

    4.241,84
    -4,60 (-0,11%)
     

Come lavorare nel mondo dell'arte: i requisiti e le principali professioni

·5 minuto per la lettura

Come lavorare nel mondo dell'arte: i requisiti e le principali professioni

In questo articolo parleremo delle professioni che operano nel mondo dell’arte e spiegheremo come lavorare in questo campo. Quello artistico è un settore ricco di opportunità e possibilità di carriera, soprattutto in Paesi come il nostro, considerato uno dei maggiori patrimoni artistici e culturali in tutto il mondo e dove numerosi sono i siti archeologici, i monumenti e gli edifici ricchi di cultura e storia. Molte, infatti, sono le professioni che operano nel settore con lo scopo di valorizzarlo e contribuire alla sua crescita. Ma quali sono i profili e i requisiti per lavorare nel mondo dell’arte? Vediamolo insieme.

Lavorare nel mondo dell’arte: i requisiti

Lavorare nel mondo dell’arte e della cultura è il sogno di molte persone, specialmente se si ha la possibilità di farlo in Paesi che hanno visto fiorire numerose correnti artistiche e autori di opere che hanno segnato la storia dell’arte. Questa caratteristica, che ritroviamo in molte Nazioni, ha portato anche alla creazione di opportunità lavorative e di categorie di lavoratori spesso a contatto con chi visita le bellezze artistiche e culturali di un Paese.

Ma quali sono i requisiti richiesti per lavorare nel mondo dell’arte? Ogni profilo richiederà delle competenze specifiche e una diversa predisposizione, a seconda delle mansioni del ruolo che si andrà a ricoprire. Tuttavia, chiunque sia appassionato di arte può iniziare il proprio percorso in questo settore partendo innanzitutto dalla scelta di studi che lo condurranno al conseguimento di un diploma al liceo o a un istituto artistico. Mentre, per quanto riguarda i corsi di laurea (triennali e magistrali) più consigliati troviamo i seguenti:

  • Storia dell’Arte;

  • Conservazione dei Beni Culturali;

  • Architettura;

  • Archeologia o Archeologia e Storia antica;

  • Beni Culturali;

  • DAMS (Discipline dell’Arte, della Musica e dello Spettacolo);

  • Accademia delle Belle Arti.

Spesso, alcuni dei profili che vedremo di seguito (si pensi, ad esempio, all’Insegnante di Storia dell’Arte a livello universitario o al Curatore d’Arte) dovranno portare a termine, oltre al conseguimento della laurea, anche un Dottorato di ricerca in Storia dell’Arte o seguire un Master per specializzarsi in discipline in ambito artistico e culturale.

Lavorare nel mondo dell’arte: i profili

Con le numerose opportunità di carriera del settore dell’arte altrettanto numerosi sono i profili che operano in questo ambito. Ne riportiamo di seguito alcuni, specificando le mansioni principali di ciascuna professione:

  • Archeologo: studia e ricostruisce la storia delle civiltà e delle culture del passato. Analizza manufatti, reperti e siti di valore storico, occupandosi della loro catalogazione, valorizzazione e conservazione. Tra le altre attività di questo profilo troviamo anche lo studio, le ricerche e gli scavi (terreni o subacquei).

  • Assistente di scavo: collabora e assiste l’Archeologo durante l’attività di scavo, analizza e ricostruisce la storia di un sito o di un territorio testimone di una civiltà passata. Si occupa anche di attività di ricerca e studio, della catalogazione di reperti e manufatti rinvenuti durante gli scavi.

  • Curatore d’arte: ha il compito di gestire tutti gli aspetti organizzativi di un’esposizione artistica, definendo e scegliendo i contenuti, le opere e la location dell’evento.

  • Critico/a d’arte: possiede approfondite conoscenze sulla storia dell’arte, con le quali valuta artisti, analizza la produzione e il valore di opere, facendo perizie e accertandone l’autenticità. Scrive libri, articoli e recensioni; partecipa a mostre e rassegne d’arte.

  • Storico/a dell’arte: si occupa di ricerche e pubblicazioni, dello studio dei movimenti artistici e della conoscenza di opere dal valore storico-artistico. Spesso ha come compito anche la direzione dei musei o la cura di restauri di opere d’arte.

  • Restauratore/trice: si occupa dello stato di opere o beni culturali, cercando di assicurare la loro conservazione, salvaguardandone il valore. Svolge anche attività di ricerca e documentazione nel campo della conservazione dei beni culturali.

  • Esperta/o in diagnostica dei beni culturali: effettua ricerche, analizzando le caratteristiche morfologiche e i materiali di un’opera, individuando quelli originali e le forme di degrado di un bene culturale. Valuta dunque la natura di un’opera, ne determina le tecniche di esecuzione e identifica le cause delle forme di danno o deterioramento in atto.

  • Operatore/trice museale: lavora nei musei o nelle gallerie ed ha il compito di progettare i percorsi e le esposizioni; si occupa delle relazioni con il pubblico e della tutela e valorizzazione di opere d’arte e beni culturali.

  • Educatore/trice museale: si occupa della realizzazione di attività, laboratori e interventi didattico-educativi all’interno del museo, realizzandoli e programmandoli in base ai destinatari della visita culturale (bambini e ragazzi delle scuole o studenti universitari).

  • Art Advisor (o Consulente artistico): possiede le competenze di un Critico e Storico dell’arte, ma conduce analisi di mercato, orientando nell'acquisto, nella vendita o nell’investimento in opere d'arte.

Molte altre sono le professioni di questo settore e tra queste non solo troviamo l’Insegnante di storia dell’arte, l’Artista, il Gallerista e il Proprietario di gallerie d’arte ma anche dei profili lavorativi nati in tempi più recenti come l’Arte Terapista, l’Exhibition Designer e il Lighting Designer (di quest’ultimi, il primo progetta le esposizioni museali e il loro allestimento, mentre il secondo si occupa del progetto di illuminazione dello spazio artistico di lavoro).

Come lavorare nel mondo dell’arte

Abbiamo visto finora alcune delle professioni che operano in questo campo, ma come trovare lavoro e iniziare una carriera nel mondo dell’arte? Chiunque sia interessato ad entrare a far parte del settore artistico e culturale ha davanti a sé diverse possibilità per visionare offerte lavorative e per inoltrare il proprio Curriculum Vitae e la propria candidatura. Tra queste troviamo, ad esempio, inserzioni e annunci di lavoro su siti web:

  • sia nazionali che internazionali che si occupano di arte;

  • di musei e gallerie d’arte;

  • delle università.

Recandosi nella sezione Lavora con noi o Careers delle pagine web prescelte oppure nella sezione Concorsi di Enti che si occupano di arte e cultura (come ad esempio il MIBACT - Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo) sarà possibile visionare le offerte di lavoro e stage di alcune posizioni del settore.

LEGGI ANCHE: Quali sono le principali professioni del settore turistico

Monica Velli

Autore: We Can Job. Per approfondimenti su formazione e lavoro visita il sito Wecanjob.it.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli