Italia Markets close in 4 hrs 14 mins

Commissione Ue lancia il piano per "Transizione energetica... -2-

Loc

Strasburgo, 14 gen. (askanews) - La riconversione economica, e non solo energetica, di cui la commissione europea ha fatto la sua prima priorità, sarà guidata dall'obiettivo della "neutralità climatica" (zero emissioni nette) che l'Ue, con l'eccezione per ora della Polonia, si è posta per il 2050, passando per un nuovo drastico taglio delle emissioni già nel 2030 (dal 40%, attualmente previsto, al 50-55% rispetto al 1990).

Il Just transition mechanism finanzierà l'uscita dalla dipendenza dai combustibili fossili nelle regioni europee che più ne dipendono, ma questo sostegno dovrà essere richiesto e motivato dalle parti interessate (Stati, regioni e amministrazioni locali), che saranno coinvolte attivamente nella pianificazione della trasformazione delle loro economie.

Per accedere ai finanziamenti del fondo, gli Stati membri dovranno proporre dei piani di transizione territoriale (uno per ogni regione specifica da assistere), coerenti con i Piani nazionali per l'energia e il clima per il 2030. Il Fondo per la transizione equa sarà disponibile solo per progetti a basse emissioni di carbonio, legati agli obiettivi climatici per il 2030.

Il Fondo finanzierà investimenti per Pmi e start-up, programmi di riconversione e diversificazione economica, programmi di riqualificazione e ricollocamento dei minatori e di altri lavoratori dei settori ad alte emissioni, creazione di nuove imprese e di posti di lavoro in nuovi settori economici, ricerca, innovazione e diffusione di tecnologie per l'energia pulita e l'efficienza energetica, decontaminazione e rigenerazione di siti industriali, digitalizzazione e connettività digitale, introduzione e rafforzamento di attività dell'economia circolare (riduzione dei rifiuti, efficienza dell'uso delle risorse, riuso e riciclaggio), e programmi di assistenza tecnica alle amministrazioni locali.

(segue)