Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.279,36
    +237,77 (+1,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.781,90
    -23,60 (-1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1970
    +0,0057 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8984
    +0,0068 (+0,77%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5539
    +0,0038 (+0,24%)
     

Commissione Ue: Pil Germania limiterà impatto Covid a -5,6% nel 2020, ma ripresa 2021 più debole

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

L'impatto Covid sull'economia della Germania quest'anno sarà meno grave del previsto, ma la ripresa nel 2021 sarà più lenta. Lo prevede la Commissione europea, nelle sue ultime stime economiche (Autumn Forecast), diffuse oggi. Secondo le sue proiezioni, il Prodotto interno lordo (Pil) della Germania registrerà nel 2020 una contrazione del 5,6% contro una precedente stima di -6,5% della scorsa primavera. L'anno prossimo però, il Pil tedesco è atteso in recupero di un +3,5% anziché di un +5,9% previsto nei mesi scorsi. Nel 2022, la Germania dovrebbe evidenziare una espansione del 2,6%.