Italia Markets closed

Commissione Ue taglia stime Pil Eurozona 2020 da +1,4% a +1,2%

Laura Naka Antonelli

La Commissione europea ha rivisto al ribasso l'outlook sul Pil dell'area euro sia per il 2019 che per il 2020.

Si prevede ora per quest'anno un tasso di espansione pari a +1,1%, rispetto al +1,2% delle previsioni precedenti; e pari a +1,2% nel 2020, rispetto al +1,4% precedentemente stimato.

Tra i motivi della sforbiciata anche le incognite sulla Brexit (posticipata ora al 31 gennaio del 2020), in particolare su come le relazioni commerciali tra il Regno Unito e l'Unione europea saranno forgiate, nelle nuove regole post-Brexit; rimane l'interrogativo su quello che sarà l'eventuale impatto di un eventuale accordo che Cina e Stati Uniti riusciranno a siglare per porre fine, magari, alla guerra commerciale.

Per l'Ue nel suo complesso, le previsioni sono di una crescita del Pil dell'1,4% nel 2019, 2020 and 2021. In questo caso, sono state tagliare le stime per il 2020, rispetto al +1,6% precedentemente atteso.