Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.726,64
    +577,27 (+1,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,51 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Compagnia San Paolo: in piano al 2024 oltre 500 mln di erogazioni

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 gen. (askanews) - Generare un impatto di almeno 2 miliardi di euro a beneficio dei territori del Nord-Ovest facendo leva sugli oltre 500 milioni di erogazioni previsti per il quadriennio. E' l'obiettivo che si pone il piano strategico 2021-2024 della Compagnia di San Paolo, che lo scorso anno ha erogato oltre 168 milioni per il sostegno e lo sviluppo di 1.086 progetti. Per il 2021, in particolare, sono previsti 155 milioni di erogazioni per generare un impatto di almeno 550 milioni.

In considerazione dell'attuale contesto, la fondazione torinese prevede di allocare nel quadriennio almeno 500 milioni per la realizzazione degli obiettivi del piano. Ma, se le disposizioni degli enti regolatori consentissero a Intesa Sanpaolo di procedere alla distribuzione, almeno in parte, degli utili accantonati o generati, si potrebbe prospettare per la Compagnia una condizione positiva in termini di risorse disponibili a conto economico con il reintegro del fondo di stabilizzazione delle erogazioni e con risorse aggiuntive fino a ulteriori 100 milioni a supporto di un numero selezionato di progetti strategici e di lungo periodo per il territorio.

"Due elementi hanno fondato e orientato l'azione della Compagnia di San Paolo in oltre quattro secoli e mezzo: il bene comune e le persone - ha dichiarato il presidente Francesco Profumo - E anche oggi, bene comune e centralità delle persone sono il metro con cui abbiamo letto la realtà. Il punto di vista che la Compagnia intende adottare non sarà tanto quello di una ripartenza, ma piuttosto, di una nuova costruzione. L'insieme delle politiche pubbliche, con particolare riferimento al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza sarà dunque - ha proseguito - un riferimento della nostra azione, insieme alla lettura dei bisogni specifici, delle peculiarità, dei punti di forza e debolezza, dei segni di trasformazione che possiamo leggere sui nostri territori di riferimento: il Nord Ovest. Per il prossimo quadriennio, la Fondazione intende connotarsi, come un vero e proprio agente di sviluppo sostenibile".