Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.029,11
    +82,12 (+0,27%)
     
  • Nasdaq

    11.177,89
    -3,65 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    26.804,60
    -244,87 (-0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,0445
    -0,0080 (-0,76%)
     
  • BTC-EUR

    19.354,75
    -197,75 (-1,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    435,59
    -4,08 (-0,93%)
     
  • HANG SENG

    21.996,89
    -422,08 (-1,88%)
     
  • S&P 500

    3.818,78
    -2,77 (-0,07%)
     

Conad, Coop ed Esselunga: donati 160 milioni di euro a più di 40.000 scuole

Conad, Coop ed Esselunga: donati 160 milioni di euro a più di 40.000 scuole (Getty Images)
Conad, Coop ed Esselunga: donati 160 milioni di euro a più di 40.000 scuole (Getty Images)

In dieci anni sono oltre 160 i milioni di euro donati in materiali didattici da tre tra le più importanti insegne della GDO a più di 40.000 scuole italiane grazie ai programmi Insieme per la Scuola (Conad), Coop per la Scuola (Coop) e Amici di Scuola (Esselunga).

Un risultato straordinario per le "campagne community", iniziative solidali di marketing che permettono ai consumatori di raccogliere bollini, i famosi "buoni scuola", da donare alle scuole affinché possano ricevere gratuitamente strumenti tecnologici e materiali didattici (lavagne multimediali, tablet, pc portatili e tanto altro...).

VIDEO - Cashback: tessere Coop ed Esselunga valide per i pagamenti

I dati parlano chiaro: a circa dieci anni dalla nascita di questo fenomeno, le "campagne community" hanno fatto breccia tra gli italiani. Quasi la metà delle famiglie (46%) tra quelle clienti delle tre insegne raccoglie, infatti, i buoni, e per circa la stessa percentuale (43%; il 48% tra le famiglie con figli in età scolare) la presenza di queste iniziative è importante per la scelta di dove fare la spesa. Il tutto con effetti sorprendenti anche in termini di reputazione dell'azienda, di fedeltà verso il brand e persino di livelli di spesa, più alti tra chi raccoglie questi bollini rispetto agli altri.

Per approfondire gli effetti delle campagne rivolte alla comunità, il Centro di Ricerca sull'Educazione ai Media, all'Innovazione e alla Tecnologia (CREMIT) dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ha condotto un'indagine qualitativa e quantitativa in collaborazione con The Continuity Company, società leader nello studio e nella gestione delle iniziative di loyalty marketing a favore della collettività.

Dalla ricerca è emerso che quasi la metà delle famiglie clienti (46% in media) raccoglie i "bollini" per aiutare le scuole; effetto performance: durante le settimane in cui le campagne sono attive, il numero di scontrini e il valore medio dello scontrino dei "raccoglisti", rispetto ai "non raccoglisti", sono aumentati rispettivamente del +49% e +35%, così come la fedeltà all'insegna (+84%); boom della reputazione: grazie a queste campagne, un terzo degli intervistati che le conoscono ha una migliore opinione dell'insegna scelta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli