Italia Markets open in 3 hrs 47 mins

Conad: per ex-Auchan no licenziamenti, solo uscite volontarie -2-

Glv

Roma, 13 feb. (askanews) - Il ricorso alla Cigs, spiega la Conad, "è solo uno degli strumenti previsti per supportare gli interventi di ristrutturazione e risanamento di alcuni punti vendita (soprattutto gli ipermercati e quelli che devono recuperare 'parametri minimi' di sostenibilità economico-finanziaria e operativa), preliminari all'integrazione nella rete commerciale Conad o nella rete di altri primari operatori di mercato". La Cigs permette inoltre "di dare continuità di reddito ai lavoratori interessati dai processi di risanamento e ristrutturazione".

Accanto alla Cigs, "come già previsto per il personale delle strutture di sede, anche per il personale della rete commerciale è stato messo a punto per il 2020 un piano straordinario per la gestione e la salvaguardia dei livelli occupazionali che preveda l'attivazione anche di altre misure, da applicare in maniera combinata tra loro, che possono rispondere sia alle esigenze e alle necessità dei lavoratori sia a quelle dell'azienda".

La volontà dell'azienda "di attivare tutte le misure indicate non solo era già stata resa nota alle rappresentanze sindacali fin dai primi incontri sulla vertenza in sede nazionale (da settembre 2019), con relativa richiesta di confronto a tal riguardo sempre confermata, ma è stata anche anticipata e illustrata negli ultimi incontri in sede regionale, nonchè confermata alle istituzioni ministeriali e territoriali".

Sono questi gli strumenti "che Margherita Distribuzione, con Conad, intende mettere in campo per gestire una situazione molto complessa, resa ancora più difficile e insostenibile dai risultati registrati dall'azienda nel 2019 (con un ulteriore calo delle vendite di oltre il 10%), rispetto alla quale il progetto di Conad 'non è il problema ma è la soluzione del problema' e, allo stato, l'unica soluzione praticabile in grado di dare un futuro non solo all'impresa ma anche al lavoro nell'impresa".

Un progetto e un lavoro che l'azienda, con Conad, "proseguirà senza sosta anche nei prossimi giorni e nelle prossime settimane per fare in modo che, entro il prossimo anno e già a partire dai primi mesi del 2020, possa essere trovata una soluzione per tutte quelle situazioni, soprattutto di natura occupazionale, che ancora hanno bisogno di attenzione e di risposte concrete".