Italia markets close in 5 hours 33 minutes

Concorso Finanza, cosa c'è da sapere

webinfo@adnkronos.com

Scade il 21 febbraio il termine per presentare la domanda di partecipazione al concorso, per titoli ed esami, per l’ammissione di 66 Allievi Ufficiali nell’Accademia della Guardia di Finanza: 4 dei 66 posti sono riservati alla specializzazione “pilota militare”; ulteriori 4, alla specializzazione “Comandante di stazione e unità navale”. Un percorso formativo unico e stimolante che consentirà, ai vincitori del concorso, di combattere l’illegalità economica e finanziaria a bordo delle velocissime motovedette del Corpo o dei nuovissimi etecnologici aerei ed elicotteri della Guardia di Finanza. 

Gli Ufficiali dei Corsi del Ruolo Normale Comparto Aeronavale, al termine del periodo di formazione (quinquennale) presso l’Accademia della Guardia di Finanza, massimo Istituto di formazione del Corpo, conseguono la laurea magistrale in “Giurisprudenza” con il grado di Tenente. Successivamente, gli Ufficiali dell’aliquota “Comandante di Stazione e/o Unità Navale” proseguono l’attività formativa presso l’Accademia Navale di Livorno e presso la Scuola Nautica della Guardia di Finanza di Gaeta, per la durata di 12 mesi; gli Ufficiali dell’aliquota “Pilota Militare”, invece, continuano l’iter addestrativo negli Stati Uniti d’America presso le Scuole di volo della U.S. Navy. di Pensacola e Milton (Florida) e Corpus Christi (Texas), per la durata presumibile di 2 anni, durante i quali conseguono il “Brevetto di Pilota Militare” ad “ala fissa” e “rotante”. Una volta ultimata la fase formativa, i Tenenti, sono immessi in servizio effettivo presso i Reparti Aeronavali del Corpo: è qui che inizia la loro vera e propria carriera operativa al servizio del Paese! Tutte le informazioni e la modulistica necessarie per partecipare al concorso sono disponibili sul portale attivo della Guardia di Finanza all’indirizzo https://concorsi.gdf.gov.it.