Italia Markets closed

Concorso Ministero Giustizia con licenza scuola media inferiore

Federica Pace
 

Tempi di crisi occupazionale? Ecco il Concorso per lavorare al Ministero della Giustizia. Quali sono i requisiti necessari per partecipare al bando concorsuale? Una bella opportunità professionale per chi auspica al famoso posto “fisso” e vuole essere assunto con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Scopriamo in questa guida di Trend Online quali sono i requisiti necessari per partecipare al Concorso Ministero Giustizia.

Concorso Ministero Giustizia: Assunzioni Operatori Giudiziari

Il Ministero della Giustizia ha indetto un Concorso pubblico per assumere operatori giudiziari presso i tribunali.

A breve partiranno le procedure per l'invio delle domande ai CPI: in tempi di crisi si tratta di un’interessante opportunità professionale da non perdere di vista.

La ricerca è rivolta a reclutare 616 Operatori giudiziari, le cui domande devono essere inviate al Ministero della Giustizia per l’assunzione a tempo indeterminato presso i Tribunali di numerose Regioni.

Concorso Ministero Giustizia: quali sono i requisiti necessari?

Per partecipare al bando Ministero Giustizia, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale IV serie speciale Concorsi ed Esami n° 80 dello scorso 8 ottobre 2019, è necessario essere in possesso del requisito della licenza di scuola media inferiore.

Prima dell’avvio del Concorso sarà indetta una selezione che verrà effettuata dagli Uffici per l’Impiego regionali.

Attualmente gli avvisi sono pubblicati sui siti dei CPI di Marche e Puglia che hanno fissato i termini per la presentazione delle istanze.

Per la Puglia sono disponibili 26 posti e la presentazione delle domande deve avvenire a partire dalle ore 8:30 del 25 novembre e fino alle ore 11:30 del 6 dicembre 2019.

Per le Marche sono disponibili 24 posti e la presentazione delle domande dal 25 al 29 novembre 2019 presso gli uffici dei Centri dell’Impiego dalle ore 9:00 alle 12:00.

Inoltre, le selezioni per il reclutamento di Operatori giudiziari da assumere presso il Ministero Giustizia saranno avviate anche nelle seguenti Regioni:

  • Liguria;
  • Emilia-Romagna;
  • Lombardia;
  • Piemonte;
  • Campania;
  • Lazio;
  • Toscana;
  • Veneto;
  • Calabria.

Concorso Ministero Giustizia: Prove di Selezione

Una volta raccolte le istanze, che dovranno essere accompagnate dalla certificazione ISEE in corso di validità, i Centri per l’Impiego dovranno procedere alla selezione di un numero di candidati doppio rispetto ai posti disponibili.

1232 candidati saranno chiamati a svolgere le prove di selezioni : una prova pratica per la verifica dell’idoneità allo svolgimento dei compiti richiesti dalla mansione, compresa la verifica dell’uso del programma Word Office per la videoscrittura e della posta elettronica e, successivamente, il sostenimento di un colloquio individuale.

In base ai risultati conseguiti nelle prove di selezione sarà stillata la graduatoria per le assunzioni.

A tutti i candidati, in bocca al lupo!

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online