Italia Markets closed

Condono edilizio, Sogeea: oltre 4 mln pratiche ancora da ... -5-

Mlp

Roma, 7 nov. (askanews) - Concentrandosi sull'analisi dei mancati introiti per ciascuna delle voci da prendere in considerazione, si possono così suddividere: 9,8 miliardi di oblazioni (a grandi linee da spartire in parti uguali tra Stato e Comuni, con una piccola quota destinata anche alle Regioni); 7 miliardi di oneri concessori; 760 milioni di diritti di segreteria e di istruttoria; 1,7 miliardi tra diritti di paesaggistica e risarcimenti per danno ambientale. Anche in questo caso, a livello di territori guida la Campania (con circa 3,1 miliardi di euro ancora da incassare) seguita da Lazio (2,9) e Sicilia (2,8).

"Portare a termine la lavorazione delle domande di condono rappresenterebbe per i Comuni una preziosissima fonte finanziaria - sottolinea Simoncini -. Denaro che potrebbe essere restituito ai cittadini sotto forma di servizi o, ancora meglio, impiegato per la messa in sicurezza del territorio. Lo stretto rapporto esistente, ad esempio, tra abusivismo edilizio e dissesto idrogeologico è drammaticamente testimoniato da quanto accade in vaste zone del nostro Paese con frequenze sempre più preoccupanti. Milioni di persone possono trovarsi da un momento all'altro in condizioni di estrema insicurezza a fronte di fenomeni meteorologici di intensità superiore al normale".(Segue)