Italia Markets open in 7 hrs 47 mins

Condono edilizio, Sogeea: oltre 4 mln pratiche ancora da ... -3-

Mlp

Roma, 7 nov. (askanews) - L'Emilia Romagna si guadagna il titolo di territorio più virtuoso nella gestione delle domande di condono edilizio, visto che ben tre capoluoghi di provincia hanno evaso tutte le istanze presentate dai propri cittadini: Bologna, Ferrara e Ravenna. Discorso simile per il Nord-Est della penisola, che anche in materia di condono si conferma macroregione particolarmente operosa: Trento, Vicenza e Chioggia possono vantarsi di avere portato a termine l'esame delle domande presentate, al pari di Sondrio, altro capoluogo di provincia che ha esaurito le pratiche giacenti in archivio e a cui è stato assegnato il premio best practice 2019, ritirato dal sindaco Marco Scaramellini. In termini assoluti, la Lombardia è la regione che ha concluso più istruttorie (1.633.116) e precede Piemonte (1.353.866), Lazio (1.014.644), Campania (784.828) e Sicilia (690.159).

Passando al vaglio le istanze presentate presso gli uffici tecnici dei Comuni italiani, si nota che per poco più del 72% (pari a 10.816.634 unità) si tratta di pratiche relative alla prima legge sul condono edilizio, quella varata nel 1985. Alla legge 724 del 1994 possono essere ricondotte 2.542.244 domande compilate (poco meno del 17% del totale), mentre per quanto riguarda la terza e ultima legge sul condono edilizio, la 326 del 2003, le richieste sono state 1.648.321 (circa l'11% del montante complessivo). (Segue)