Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,90 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,23 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,07 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    28.324,96
    +300,25 (+1,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,00 (+0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,0567
    -0,0020 (-0,19%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,54 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8461
    -0,0020 (-0,24%)
     
  • EUR/CHF

    1,0294
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,3558
    -0,0010 (-0,07%)
     

Confagri: adottando direttiva Ue ridotta Iva a allevamenti equini

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 apr. (askanews) - Fortemente sollecitata da Confagricoltura e grazie all'impegno del Copa-Cogeca è stata portata a casa l'aliquota IVA ridotta per le attività di allevamento ed equine, compresi i servizi legati al cavallo come, ad esempio, i centri di pensionamento e di addestramento, le passeggiate a cavallo, l'ippoterapia. Per l'organizzazione degli imprenditori agricoli la veloce adozione nazionale della direttiva europea è un passo fondamentale per rilanciare e ridare ossigeno al settore, preservando la competitività delle imprese.

In Italia, attualmente sono poco più di 400.000 i capi allevati e il rischio di sgretolamento del settore è forte per la situazione economica e strutturale, aggravate dall'emergenza Covid e dalle conseguenze del conflitto russo-ucraino.

"E' stato compiuto, a livello europeo, un passo storico per rilanciare e sviluppare la filiera equina. Tocca ora rapidamente - dichiara Ferruccio Badi, presidente della Federazione nazionale Equini di Confagricoltura - recepire a livello nazionale questa importante Direttiva, che va nella direzione giusta per rafforzare i nostri allevamenti".

La Direttiva Europea adottata in via definitiva e unanime dai ministri europei preposti all'Economia e alle Finanze consente l'applicazione di un'aliquota IVA ridotta "agli equini vivi e alle prestazioni di servizi connessi agli equini vivi". "Gli allevamenti di cavalli e l'intera filiera equina italiana - conclude Badi - non possono permettersi ritardi. Il recepimento della direttiva è una priorità per iniziare la ripresa di questo settore, ancora strategico in molte aree del nostro Paese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli