Italia Markets closed

Confagricoltura: accordo Usa-Cina pesa su Ue, nuovi dazi disastro

Voz

Roma, 16 gen. (askanews) - "La firma della cosiddetta 'fase uno' del nuovo accordo commerciale bilaterale tra Usa e Cina è certamente un fatto positivo. Ma soprattutto per Usa e Cina, non per l'Europa", avverte il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti in una intervista al Corriere della Sera. Perché, spiega, se attualmente la Cina importa 130 miliardi di euro di beni agroalimentari l'anno dall'Ue, "dopo la firma, oltre il 30% del fabbisogno cinese sarà coperto con le maggiori importazioni dagli Usa. E l'Europa dovrà rivolgersi ad altri mercati per esportare".

E ci sono problemi anche sulle importazioni, ad esempio di soia. Ma "il vero disastro sarebbe un altro": i nuovi dazi di Trump verso l'Europa "perché ora sono a rischio le importazioni italiane di vini, pasta e olio d'oliva, ma possono essere anche rialzate le tariffe doganali in vigore (25%) su formaggi, agrumi, salumi e liquori". Aspettiamo l'esito della missione del commissario europeo a Washington, Philip Hogan, ma "è chiaro - conclude Giansanti - che se non fosse raggiunto l'accordo dovremmo inevitabilmente ricorrere allo strumento dei dazi anche a livello europeo".