Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    44.919,07
    -6.977,38 (-13,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Confcommercio Milano: zona rossa profondo rosso per le imprese

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 12 mar. (askanews) - "Zona rossa, profondo rosso per negozi, bar e ristoranti. Il ritorno nella fascia di restrizioni più dure per l'emergenza Covid costa molto caro alle attività commerciali di Milano e Città Metropolitana, Monza Brianza e Lodi: un'ulteriore perdita settimanale di 290,2 milioni di euro. Rispetto a una situazione di normalità (senza Covid) una caduta nei ricavi del - 75,3%". E' la stima dell'Ufficio Studi di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza.

Per il settore della ristorazione il calo è di almeno l'80%, per il commercio al dettaglio (in sede fissa e ambulanti) la perdita dei ricavi, in una settimana, è vicina al 71% (70,7%). Sono complessivamente 38.661 le imprese colpite dalle limitazioni della zona rossa.

Il weekend di Pasqua in lockdown ha una perdita complessiva stimata di 120,4 milioni di euro: - 75,4% (- 70,7% per il commercio al dettaglio e - 80% per la ristorazione).

"E' trascorso ormai più di un anno dall'inizio del primo grande lockdown e la situazione legata alla crisi sanitaria non è purtroppo cambiata. Mentre peggiora la situazione economica con nuove chiusure e limitazioni che incidono su un territorio e un tessuto imprenditoriale già fortemente provati - rileva Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza - Senza una svolta radicale il sistema delle imprese non può reggere a lungo. Servono subito nuovi sostegni parametrati alle effettive perdite subite, anche per le imprese con fatturati superiori ai 5 milioni di euro, ed auspichiamo che, per assegnare le risorse - fondamentali per la sopravvivenza - al maggior numero di attività, si valutino con molta attenzione i parametri minimi di perdita di fatturato al di sotto dei quali non si ottengono gli indennizzi".