Italia Markets closed

Confcommercio: tassa sui contanti? Meglio ridurre oneri imprese

Glv

Roma, 11 set. (askanews) - Sarebbe meglio ridurre gli oneri per le imprese che tassare i prelievi di contante. Lo sostiene la Confcommercio dopo la proposta del centro studi di Confindustria di disincentivare l'uso dei contanti con una commissione del 2% sui prelievi eccedenti i 1.500 euro mensili.

"L'impulso - affermano i commercianti - alla diffusione di sistemi elettronici di pagamento sicuri e tracciabili va certamente perseguita. Per questo bisogna agire anzitutto sul versante della riduzione dei costi che l'utilizzo di tali strumenti comporta a carico di consumatori e imprese".

"Sarebbe utile in particolare - aggiunge la Confcommercio - un credito d'imposta a favore degli esercenti per le commissioni pagate per l'accettazione di carte di debito e di credito. Una tassa in più, soprattutto in un momento di perdurante stagnazione dei consumi, non ci sembra francamente una buona idea".