Italia Markets closed

Confesercenti: l'incertezza brucia 3,3 mld di spesa delle famiglie -2-

Vis

Roma, 5 ott. (askanews) - "L'economia rallenta, le tensioni internazionali non lasciano ben sperare e le famiglie non vedono una chiara via di uscita da questa situazione di stallo - commenta il presidente di Confesercenti, Patrizia De Luise - per questo riteniamo che sia prioritario migliorare lo stato delle aspettative di consumatori e imprese. Fondamentale da questo punto di vista è stato scongiurare l'aumento Iva per il 2020: gli incrementi avrebbero avuto un effetto disastroso sulla fiducia delle famiglie".

"Per ripartire - continua - bisogna dare fiducia a famiglie e imprese. Occorre superare una visione ristretta ai confini dell'anno e lanciare un piano a lungo termine. Un piano che preveda l'impegno a disattivare le clausole di salvaguardia ancora attive sul biennio 2021-22, il varo della web tax e una spending review seria: non è possibile che la propensione alla spesa dello Stato cresca mentre le famiglie tirano la cinghia. Alla riduzione della spesa va accompagnato anche un serio e credibile programma di semplificazione e riduzione degli oneri burocratici. Misure a costo zero, ma capaci di dare un immediato impulso alla ripresa degli investimenti infrastrutturali e alla crescita economica italiana".