Italia Markets close in 1 hr 42 mins

Confesercenti: in un anno spariti 45 mld di prestiti alle imprese

Rar

Milano, 21 set. (askanews) - Il credit crunch continua ad essere un problema reale per le imprese italiane e i numeri lo certificano: a giugno, i prestiti bancari alle imprese non finanziarie hanno registrato una flessione del 6,4% sull'anno precedente, pari a 45 miliardi di crediti in meno in 12 mesi: uno dei cali maggiori degli ultimi anni. È quanto emerge da un'analisi condotta dall'Osservatorio Credito Confesercenti su dati Banca d'Italia.

L'immutata tendenza negativa di flussi alle imprese ha caratterizzato in maniera stabile il periodo novembre 2011 - giugno 2019, e adesso si manifesta con modalità che rendono ancora più rigido l'accesso al credito per le attività di minori dimensioni. Tra i comparti, l'emorragia più forte la registrano le imprese del commercio e del turismo (-10 miliardi). A dare la misura della gravità della crisi l'andamento dei finanziamenti a breve, utili alla liquidità, (-9% in 12 mesi), e quelli a cinque anni - per gli investimenti - che calano del 7%. (segue)