Italia Markets closed

Confindustria: Emilia R. è un organo sano in un corpo debilitato

Pat

Bologna, 8 ott. (askanews) - L'Emilia-Romagna è "un organo sano in un corpo debilitato". Continua a rappresentare la "locomotiva" delle regioni del Nord Italia, quelle che meglio hanno reagito alla crisi economica. Grazie al buon andamento delle imprese storiche che "continuano a creare ricchezza e nuova occupazione" i conti non sono così desolanti come nel resto del Paese: il volume della produzione è sceso dello 0,8% rispetto all'analogo periodo del 2018; il fatturato si è ridotto dell'1,2%. Ma questo "treno" comunque "viaggia più lento rispetto a quelli degli altri Paesi OCSE". E' questa la fotografia scattata nell'indagine congiunturale relativa al secondo trimestre 2019 sull'industria manifatturiera, realizzata in collaborazione tra Unioncamere Emilia-Romagna, Confindustria Emilia-Romagna e Intesa Sanpaolo.

I dazi applicati dagli Stati Uniti, la Brexit, la difficile fase che sta attraversando l'economia tedesca: sono i timori più forti dei tecnici del mondo industriale e finanziario, come ha ricordato in conferenza stampa il presidente di Unioncamere Emilia-Romagna, Alberto Zambianchi. (segue)