Italia markets closed

Confindustria Firenze, Maurizio Bigazzi il nuovo presidente

Xfi/Glv

Firenze, 30 giu. (askanews) - Maurizio Bigazzi il nuovo presidente di Confindustria Firenze. Eletto con il 99% dei voti dall'assemblea generale dell'associazione, che si tenuta in videoconferenza, guider gli imprenditori fiorentini per il quadriennio 2020-2024.

L'assemblea ha eletto anche la squadra dei vicepresidenti che lo affiancheranno nel governo dell'associazione nel biennio 2020-2022. Sono otto i vice elettivi: Lapo Baroncelli (Xenia) con delega alla citt metropolitana, smart city, rapporti con le Sezioni territoriali e con le partecipate; Giancarlo Carniani (Toflorence) con delega al turismo; Stefano Gabbrielli (Enic) con delega a internazionalizzazione, marketing territoriale e grandi eventi; Azzurra Morelli (Pellemoda) con delega al capitale umano, formazione e sostenibilit; Niccol Moschini (gruppo Kering) con delega a manifatturiero, moda, Made in Italy e politiche industriali; Roberto Naldi (Toscana Aeroporti) con delega ai fattori competitivi territoriali e attrattivit di nuovi investimenti; Alessandro Sordi (Nana Bianca) con delega alla innovazione, supporto alla trasformazione digitale delle imprese e startup; Paolo Sorrentino (Gilbarco Italia) con delega al lavoro e relazioni industriali. Rimane del presidente la delega al credito e ai rapporti con la grande distribuzione.

Della squadra fanno parte anche due vicepresidenti di diritto: il presidente della piccola industria Stefano Gabbrielli e il presidente del gruppo Giovani Imprenditori Andrea Mortini (Consilium Italy) che avr il compito di promuovere e diffondere la cultura di impresa.

"Competitivit e rilancio per il nostro sistema produttivo. Riorganizzazione e trasformazione per il nostro sistema associativo. Sono queste le priorit di chi, come noi, opera sui mercati; e vuole un'associazione capace di interfacciare il nostro lavoro con incisivit e altrettanto spirito d'impresa": cos il neopresidente degli imprenditori fiorentini traccia gli obiettivi per il governo dell'associazione nei prossimi quattro anni.