Italia Markets closed

Congedo Paternità 2020: 2 giorni in più. Ecco le novità

Federica Pace
 

La legge di Bilancio 2020 ha inserito una novità in materia di congedo paternità : da 5 si passa a 7 giorni retribuiti di astensione dal lavoro, da richiedere entro i cinque mesi dalla nascita del figlio.

Questa agevolazione spetta a tutti i lavoratori dipendenti neopapà o papà adottivi.

Rispetto all’attuale normativa, le nuove regole sono più generose con i padri lavoratori.

Dai due giorni previsti nel 2012 si arriva a 7 giorni di congedo di paternità obbligatorio nel 2020 : scopriamo in questa guida di Trend Online quali sono le novità in arrivo.

Congedo paternità 2020: 7 giorni retribuiti di astensione dal lavoro

In linea con quanto auspicato dall’UE: entro il 2022 il padre ha diritto ad almeno 10 giorni lavorativi di congedo di paternità retribuito nel periodo della nascita o del parto del feto morto.

In Italia si prova a fare un primo passo aumentando da 5 a 7 i giorni previsti per il congedo di paternità: ciò consente di tirare un sospiro di sollievo ai neo papà e ai papà adottivi.

Con la Legge di Bilancio 2019 si ha la possibilità di fruire di 5 giorni retribuiti di astensione dal lavoro. Inoltre, si stabilisce anche l’obbligo per i datori di lavoro di concedere un tempo più lungo ai papà titolari di un rapporto di lavoro dipendente, che hanno l’obbligo di presentare richiesta ai datori di lavoro almeno 15 prima della fruizione.

Ai papà che possono beneficiare del Congedo paternità spetta un’ indennità giornaliera a carico dell’INPS pari al 100% della retribuzione.

L’astensione dal lavoro dura 5 mesi, a partire dalla nascita, o dall’ingresso in famiglia in caso di adozioni o affidamenti nazionali o internazionali.

Oltre all’introduzione dei 7 giorni di congedo di paternità obbligatorio, si conferma anche la possibilità di astenersi un giorno in più dal lavoro, in sostituzione della mamma.

Potrà arrivare anche a 9 giorni in quanto 10 giorni è il minimo raccomandato dalla Commissione Europea e la questione va comunque affrontata in termini più ampi, offrendo alle donne modalità di lavoro come smart working e part time.

Congedo Paternità 2020: a chi è rivolto?

Possono fruire del congedo paternità 2020 i padri lavoratori dipendenti , anche adottivi e affidatari, entro e non oltre il quinto mese di vita dalla nascita o dall'adozione e affidamento.

Per quanto riguarda i neo papà lavoratori dipendenti da amministrazioni pubbliche, il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha chiarito che il Ministro per la Pubblica Amministrazione dovrà approvare una norma che individui i tempi di armonizzazione della disciplina.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online