Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.255,90
    -486,92 (-1,40%)
     
  • Nasdaq

    13.359,72
    -42,13 (-0,31%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • EUR/USD

    1,2171
    +0,0037 (+0,30%)
     
  • BTC-EUR

    46.216,35
    -1.854,23 (-3,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.507,35
    +1.264,67 (+521,13%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • S&P 500

    4.148,69
    -39,74 (-0,95%)
     

Conou, economia circolare pilastro di sostenibilità

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

"L’economia circolare è e sarà sempre più il pilastro fondamentale di quel ponte fra generazioni che è la sostenibilità. La circolarità è connaturata alla missione stessa del Conou e noi oggi siamo un esempio di economia circolare al 100% realizzata che assicura al nostro Paese un posto di eccellenza in Europa nel recupero e riutilizzo di un rifiuto pericoloso". Così Riccardo Piunti, vicepresidente del Conou, nel corso del talk dedicato ai temi della transizione ecologica in programma durante la maratona #OnePeopleOnePlanet.

"In Italia rigeneriamo infatti l’olio usato al 99% contro una media europea pari a circa il 60%, mentre raccogliamo il 47% dell’immesso al consumo (l’altra metà si consuma durante l’uso) contro il 40% dei nostri principali partner comunitari - aggiunge - Centrale nel percorso di transizione ecologica è poi il ruolo delle imprese della nostra filiera, che attraverso l’innovazione, la costante ricerca e l’adeguamento a standard sempre più elevati persegue obiettivi di efficienza e ambientali, con particolare attenzione alle attività di selezione e segregazione qualitativa del rifiuto a monte e di miglioramento qualitativo delle basi rigenerate a valle. Il Conou è oggi una realtà fortemente consapevole dell’impegno assunto per mantenere e, se possibile migliorare, i target di decarbonizzazione posti".

Grazie all’attività del Conou, Consorzio Nazionale per gli Oli Minerali usati, e della sua filiera, composta di circa 70 aziende che si occupano della raccolta dell’olio minerale usato e della sua rigenerazione in tutta Italia, delle 191mila tonnellate di olio usato raccolte lo scorso anno la sostanziale totalità è stata avviata a rigenerazione, un processo che ha garantito la produzione di 128 mila tonnellate di nuove basi lubrificanti che sono state restituite a nuova vita e reimmesse sul mercato.

Per quanto riguarda i benefici ambientali, l’attività del sistema Conou permette di risparmiare ogni anno, rispetto al ciclo di produzione di oli lubrificanti vergini, ben 73mila tonnellate di CO2 e 42 milioni di metri cubi di acqua.