Italia Markets open in 2 hrs 44 mins

Consiglio di Stato, Pajno: rivedere iter incarichi extra ufficio

Voz

Roma, 12 gen. (askanews) - Il Presidente del Consiglio di Stato, Alessandro Pajno, nel corso del Plenum dell'organo di autogoverno della magistratura amministrativa di oggi, ha manifestato la necessità - già espressa nella lettera indirizzata al Cpga lo scorso 22 dicembre - di riavviare l'iter di revisione dei criteri di autorizzazione degli incarichi non compresi nei doveri d'ufficio del magistrato amministrativo e di prevedere apposite misure che consentano di avviare forme efficaci di accertamento sulle dichiarazioni rese in sede di richiesta di autorizzazione nonché una costante verifica della permanenza dei requisiti previsti dalla normativa interna.

Con la stessa nota del 22 dicembre, secondo quanto riporta un comunicato, aveva anche chiesto il monitoraggio sullo stato di attuazione della delibera n. 68 del 2017 in merito al regime di autorizzazione degli incarichi di docenza.

Il Presidente ha espresso soddisfazione per l'attività già avviata dalla prima commissione del Consiglio di Presidenza e ha sottolineato "che è necessario procedere ad un profondo ripensamento della materia riguardante gli incarichi di insegnamento nelle scuole di preparazione ai concorsi in magistratura, anche eventualmente attraverso preliminari confronti con mondi diversi da quello della Giustizia amministrativa quali il CSM, il Ministero della Giustizia e il mondo dell'università".

"Sono pertanto certo - ha concluso Pajno - che la I Commissione provvederà con sollecitudine a sottoporre all'attenzione del plenum sia eventuali, opportune, iniziative di confronto, sia nuove, penetranti misure frutto del ripensamento che ho indicato come opportune".