Italia markets open in 4 hours 32 minutes
  • Dow Jones

    34.269,16
    -473,66 (-1,36%)
     
  • Nasdaq

    13.389,43
    -12,43 (-0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.399,28
    -209,31 (-0,73%)
     
  • EUR/USD

    1,2136
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    47.239,64
    +871,20 (+1,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.545,92
    +1.303,24 (+537,02%)
     
  • HANG SENG

    28.091,30
    +77,49 (+0,28%)
     
  • S&P 500

    4.152,10
    -36,33 (-0,87%)
     

Consob-Bankitalia: rischi elevati da operazioni con criptovalute

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 28 apr. (askanews) - Consob e Banca d'Italia mettono in guardia contro i rischi insiti nelle cripto-attività, come il Bitcoin, richiamando l'attenzione della collettività, e in particolare dei piccoli risparmiatori, sugli elevati rischi connessi con la loro operatività che possono comportare la perdita integrale delle somme di denaro utilizzate. Rischi che assumono ora una maggiore rilevanza per il diffondersi di forme di offerta attraverso il canale digitale che facilitano l'acquisto di cripto-attività da parte di una platea molto ampia di soggetti.

In assenza di un quadro regolamentare di riferimento, l'operatività in cripto-attività presenta rischi di diversa natura, tra cui: la scarsa disponibilità di informazioni in merito alle modalità di determinazione dei prezzi; la volatilità delle quotazioni; la complessità delle tecnologie sottostanti; l'assenza di tutele legali e contrattuali, di obblighi informativi da parte degli operatori e di specifiche forme di supervisione su tali operatori nonché di regole a salvaguardia delle somme impiegate. Oltre al rischio di perdite a causa di malfunzionamenti, attacchi informatici o smarrimento delle credenziali di accesso ai portafogli elettronici.

Il richiamo, che fa seguito ad analoghe iniziative già prese in passato, si è reso opportuno in attesa che venga definito un quadro regolamentare unitario in ambito europeo. Di recente anche le tre Autorità europee di supervisione, Eba, Esma ed Eiopa, richiamando il proprio avvertimento del 2018, hanno ribadito la natura altamente rischiosa e speculativa delle cripto-attività, avvertendo i consumatori di prestare attenzione agli elevati rischi connessi con l'acquisto o la detenzione degli stessi.