Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 2 hours 47 minutes
  • FTSE MIB

    34.286,53
    -82,66 (-0,24%)
     
  • Dow Jones

    40.954,48
    +742,76 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    18.509,34
    +36,77 (+0,20%)
     
  • Nikkei 225

    41.097,69
    -177,39 (-0,43%)
     
  • Petrolio

    81,44
    +0,68 (+0,84%)
     
  • Bitcoin EUR

    59.216,54
    +746,64 (+1,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.346,52
    +4,19 (+0,31%)
     
  • Oro

    2.478,40
    +10,60 (+0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0943
    +0,0041 (+0,37%)
     
  • S&P 500

    5.667,20
    +35,98 (+0,64%)
     
  • HANG SENG

    17.739,41
    +11,43 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.896,88
    -50,95 (-1,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8395
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    0,9692
    -0,0052 (-0,53%)
     
  • EUR/CAD

    1,4963
    +0,0063 (+0,42%)
     

Consolidamento nel settore cannabis: quali aziende sono favorite?

Consolidamento nel settore cannabis: quali aziende sono favorite?
Consolidamento nel settore cannabis: quali aziende sono favorite?


La recente sentenza della corte federale degli Stati Uniti, che ha respinto una causa intentata da importanti aziende di cannabis per impedire al governo statunitense di far rispettare il divieto contro le loro attività a livello statale, potrebbe avere implicazioni cruciali per i titoli legati alla cannabis e per l'intero settore.

In un recente episodio del podcast The Dales Report Trade to Black, Dan Ahrens, manager dell'AdvisorShares Trust AdvisorShares Pure US Cannabis ETF (ARCA:MSOS), ha condiviso alcune informazioni sulle conseguenze della sentenza, che il mercato sembra aver interpretato negativamente. In realtà, secondo Ahrens, questa mossa legale fa parte di un approccio strategico per portare la questione alla Corte Suprema, che potrebbe portare a cambiamenti normativi favorevoli.

Sviluppi legali: impatto sui titoli legati alla cannabis

Il mercato azionario ha mostrato volatilità in risposta a questi sviluppi, principalmente a causa del panorama normativo generale e del sentiment degli investitori. Ahrens ha evidenziato che i titoli statunitensi legati alla cannabis sono altamente sensibili alle notizie di carattere regolatorio, portando a significative fluttuazioni di mercato e sottolineando la dipendenza del settore da esiti legali e normativi favorevoli.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Inoltre, questa sensibilità è aggravata dalle preoccupazioni degli investitori per il lento progresso della riforma legislativa sulla cannabis, che ha tenuto molte aziende come Trulieve Cannabis (OTC:TCNNF), Canopy Growth (NASDAQ:CGC) e Tilray Brands (NASDAQ:TLRY) sotto pressione, come osservato da The Motley Fool.

Leggi anche: Transazioni insider recenti: opportunità nascoste nelle penny stock

Crescita del settore e aspettative a lungo termine

Mentre l'industria si muove attraverso questi sviluppi normativi, Boris Jordan, presidente esecutivo di Curaleaf Holdings (OTC:CURLF), prevede un drastico consolidamento del settore nei prossimi dieci anni, causato dall'attuale insostenibilità delle attività aziendali a causa delle restrizioni federali. "Negli Stati Uniti abbiamo sicuramente bisogno di consolidamento perché la struttura dei costi è completamente fuori controllo", ha dichiarato Jordan. Prevede che, a causa di queste pressioni, solo cinque o dieci grandi operatori domineranno il mercato entro i prossimi dieci anni.

Sia Jordan che Ahrens concordano sul significativo potenziale di crescita del settore, sospinto da eventuali cambiamenti normativi e dall'aumento dell'accettazione del mercato. Ahrens è ottimista sul percorso del settore, suggerendo una rivalutazione favorevole della politica sulla cannabis. Allo stesso modo, le previsioni di Jordan indicano un mercato in maturazione, che potrebbe offrire un ambiente più stabile e redditizio per le aziende principali.

Alto rischio-alta ricompensa per gli investitori

In linea con queste analisi degli esperti, l'imminente riclassificazione della cannabis e i potenziali cambiamenti legislativi, come il SAFE Banking Act, promettono di alleggerire i fardelli normativi. Javier Hasse di Benzinga sottolinea che questi sviluppi potrebbero stimolare importanti opportunità di crescita e investimento, evidenziando un robusto potenziale a lungo termine per il mercato, soprattutto per gli operatori multi-stato che si trovano in una posizione favorevole per trarre vantaggio da questi cambiamenti.

Leggi anche: Allerta nel settore industriale: 3 titoli da tenere d’occhio


Per ulteriori aggiornamenti su questo argomento, aggiungi Benzinga Italia ai tuoi preferiti oppure seguici sui nostri canali social: X e Facebook.


Ricevi informazioni esclusive sui movimenti di mercato 30 minuti prima degli altri trader

La prova gratuita di 14 giorni di Benzinga Pro, disponibile in inglese, ti permette di accedere ad informazioni esclusive per poter ricevere segnali di trading utilizzabili prima di milioni di altri trader. CLICCA QUI per iniziare la prova gratuita.

Continua a leggere su Benzinga Italia