Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.336,67
    +27,16 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    12.779,91
    -74,89 (-0,58%)
     
  • Nikkei 225

    27.819,33
    -180,63 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0324
    +0,0022 (+0,22%)
     
  • BTC-EUR

    23.397,99
    +38,43 (+0,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    573,13
    -1,61 (-0,28%)
     
  • HANG SENG

    20.082,43
    +471,59 (+2,40%)
     
  • S&P 500

    4.207,27
    -2,97 (-0,07%)
     

Consumatori italiani i più pessimisti nell’eurozona sull’inflazione

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 ago. (askanews) - I consumatori italiani spiccano come i più pessimisti nell'area euro sulle attese di inflazione. Sui prossimi 12 mesi si attendono un livello superiore al 6%, secondo la mediana calcolata dalla Bce nella nuova indagine sulle aspettative dei consumatori. Un valore di un intero punto al di sopra delle aspettative che, in questo caso, coincidono tra i consumatori di Belgio, Germania, Spagna e Olanda, che vedono tutti attese mediane attorno al 5% di inflazione, sempre sui prossimi 12 mesi. La mediana delle aspettative per i 6 paesi monitorati in questa indagine è sempre al 5%.

All'opposto le aspettative di inflazione più contenute sono quelle dei consumatori francesi, che secondo l'ultima rilevazione della Bce presentano una mediana poco sotto il 4%.

Va rilevato che i consumatori Italiani sono anche quelli che mostrano il maggior livello sull'inflazione percepita guardando indietro, ai 12 mesi passati, con un livello mediano del 10%. Secondo l'indagine della Bce i consumatori di Spagna e Olanda hanno percepito una inflazione poco sotto il 9%, quelli del Belgio all'8%, i consumatori della Germania poco sopra il 7% e, anche qui, il valore più basso è tra i consumatori della Francia con una inflazione percepita mediana attorno al 5%.

La Bce ha pubblicato oggi per la prima volta i risultati di una nuova indagine proprio sulle aspettative dei consumatori, che riguarda diverse voci, di cui l'inflazione è il primo aspetto. A giugno l'inflazione percepita sugli ultimi 12 mesi è stata del 8,6% in media è del 7,2% a livello mediano.

La "media" è il numero che risulta dalla divisione di tutti i dati riportati per il numero di partecipanti a un sondaggio. La "mediana", invece, è il numero che si trova nella posizione centrale quando i dati vengono ordinati in maniera crescente. Per l'insieme dell'area euro la Bce fornisce entrambi, mentre sui singoli Paesi pubblica grafici unicamente con il livello mediano.

L'aspettativa di inflazione sui prossimi 12 mesi è stata gel 6,6% in media del 5% a livello mediano a livello di area euro. Sui prossimi tre anni la media delle attese di inflazione dei consumatori è del 4,6% mentre la mediana è del 2,8%. I dati sono relativi a un sondaggio effettuato a giugno.

Sulle aspettative dei consumatori per i prossimi tre anni le attese degli italiani restano le più elevate, ma con un divario meno marcato: poco sopra il 3% nella Penisola, al 3% in Olanda e Spagna, poco sotto il 3% in Belgio, attorno al 2,5% in Germania e al 2% in Francia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli