Italia Markets closed

Conte:banche italiane solide,nessuna ragione per intervento Stato

Rea

Roma, 23 gen. (askanews) - "L'Italia è un'ecomomia di mercato, le banche sono aziende private e non c'è ragione di un intervento diretto e sistemico dello Stato". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in un'intervista a Bloomberg rilasciata a Davos.

"La decisione su Carige è nelle mani degli azionisti e dei manager: possono scegliere l'aumento di capitale, o di fondersi con altri palyer. È una scelta che spetta a loro. Il governo presta attenzione alla situazione, all'interesse generale, alla stabilità finanziaria. La nazionalizzazione è un'opzione, se non si troverà una soluzione. Ma in ogni caso sarà in completo rispetto delle regole europee. La mia preferenza sarebbe per un aumento di capitale o per una fusione".

Conte non teme ripercussioni sulle altre banche: "Il sistema bancario italiano è ben capitalizzato, è forte, e abbiamo una esposizione molto bassa ai derivati se comparata all'esposizione di altri Paesi membri.