Italia markets close in 7 hours 44 minutes
  • FTSE MIB

    22.180,25
    +119,27 (+0,54%)
     
  • Dow Jones

    29.638,64
    -271,73 (-0,91%)
     
  • Nasdaq

    12.198,74
    -7,11 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    26.787,54
    +353,92 (+1,34%)
     
  • Petrolio

    45,48
    +0,14 (+0,31%)
     
  • BTC-EUR

    16.269,09
    +18,08 (+0,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    383,58
    +18,98 (+5,21%)
     
  • Oro

    1.795,40
    +14,50 (+0,81%)
     
  • EUR/USD

    1,1988
    +0,0053 (+0,44%)
     
  • S&P 500

    3.621,63
    -16,72 (-0,46%)
     
  • HANG SENG

    26.567,68
    +226,19 (+0,86%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.518,48
    +25,94 (+0,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8941
    -0,0008 (-0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,0853
    +0,0021 (+0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,5511
    -0,0002 (-0,01%)
     

Continua la ripresa per la raccolta dei fondi

Antonio Cardarelli
·2 minuto per la lettura
Continua la ripresa per la raccolta dei fondi
Continua la ripresa per la raccolta dei fondi

Sesto mese positivo consecutivo per l’industria italiana del risparmio gestito. Il patrimonio totale in gestione (2.314 miliardi di euro) a un passo dal record dello scorso gennaio

Sesto mese di raccolta positiva per l’industria del risparmio gestito in Italia. Il dato emerge dalla mappa mensile diffusa da Assogestioni, che per il mese di settembre evidenzia una raccolta netta positiva pari a 4,1 miliardi di euro. Meno rispetto ai 6,9 miliardi di euro registrati ad agosto, ma comunque un segnale importante dello stato di salute del comparto.

SALDO 2020 +13,8 MILIARDI

Grazie ai 4,1 miliardi di settembre, la raccolta netta totale del 2020 arriva a quota 13,8 miliardi, mentre per il terzo trimestre il saldo positivo è di 14,5 miliardi di euro. Un trimestre in crescita, quindi, dopo gli 11,3 miliardi del secondo trimestre e dopo il brusco calo registrato nei primi tre mesi del 2020, con deflussi per 12 miliardi di euro in piena emergenza coronavirus.

PATRIMONIO COMPLESSIVO

Il patrimonio complessivo gestito dall’industria del risparmio gestito italiana è arrivato a 2.314,3 miliardi, a meno di sette miliardi di euro dal record registrato lo scorso gennaio. A trainare la raccolta di settembre sono stati ancora una volta i fondi aperti, che registrano +2,7 miliardi e un totale da gennaio di +11,3 miliardi. I fondi chiusi si mantengono a +285 milioni, dopo +290 milioni, a complessivi +3,3 miliardi nei 9 mesi. Nell'insieme a settembre le gestioni collettive sfiorano +3 miliardi di flussi in entrata, dopo +4,6 miliardi in agosto, a un totale di +14,7 miliardi da inizio anno.

BENE I MONETARI

Nel mese di settembre le gestioni retail si sono riportate in territorio positivo con +212 milioni, portando il saldo dei flussi da inizio anno a +1,6 miliardi. I mandati istituzionali non vanno oltre +856 milioni, dopo i +2,5 miliardi di agosto. Nella categoria dei fondi aperti, gli investitori hanno riscoperto i fondi monetari che, dopo lo stop degli ultimi mesi, a settembre segnano sottoscrizioni per +2,1 miliardi (-357 mln in agosto), a un totale sull'anno di +12,7 miliardi.

RACCOLTA POSITIVA PER I FONDI AZIONARI

Settembre è stato un mese positivo anche per i fondi azionari, che hanno segnato una crescita di 1,76 miliardi (1,2 miliardi ad agosto) arrivando a un totale da inizio anno di 7,4 miliardi. Prevedibile, alla luce della performance dei fondi azionari, il calo registrato dagli obbligazionari, passati da +5 miliardi di agosto a -13 milioni di settembre, con complessivi +2 miliardi da inizio anno. Infine, settembre non sorride ai fondi flessibili, che segnano -2 miliardi, dopo -1,7 miliardi: da gennaio il saldo è di -13,8 miliardi.