Italia markets open in 1 hour 51 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.402,60
    -260,90 (-0,88%)
     
  • EUR/USD

    1,2028
    -0,0032 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    40.424,09
    +1.515,04 (+3,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    974,65
    -12,00 (-1,22%)
     
  • HANG SENG

    29.036,04
    -416,53 (-1,41%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Continuazione al Ribasso per l’Oro?

Flavio Ferrara
·2 minuto per la lettura

In questa settimana l’Oro ha intrapreso una fase di ritracciamento al rialzo rispetto alla tendenza di medio termine rialzista.

Negli ultimi giorni l’Oro, complice una debolezza del dollaro americano inaspettato e dopo aver testato un importante linea di prezzo a 1789.266 dollari, si è apprezzato di oltre il 2%.

Nella notte, durante la sessione dell’Asia, l’Oro ha raggiunto quota 1844,05 dollari l’oncia (+3% dall’inizio ritracciamento partito venerdì) ma sembra che ci sia già un input nel breve che lascia pensare ad una fine di questo impulso rialzista.

Previsioni sull’Oro, il possibile scenario

Dal punto di vista tecno-grafico, si analizzerà la commodity per eccellenza mediante le Onde di Elliott così da cercare di capire il possibile andamento dello scenario nel medio/lungo termine.

Il grafico settimanale mette in mostra l’attuale posizione dell’Oro all’interno dello studio delle Onde di Elliott. Siamo all’interno dell’Onda 4 di correzione che presenta diverse possibilità.

La prima è la naturale fine dell’attuale tendenza, con un primo target a 1733,68 $ ma occorre sottolineare un aspetto fondamentale, ben evidenziato dalle proiezioni di Fibonacci.

Il target menzionato sopra corrisponde alla zona del 38.2 di Fibonacci e bisogna considerare la possibilità della continuazione dell’attuale tendenza verso la zona del 50 (1618,24$) o addirittura del 61.8 (1510,21$) di Fibonacci.

Mentre per la seconda bisogna andare ad analizzare dal punto di vista del grafico giornaliero che mette in evidenza un possibile spunto dal punto di vista operativo.

A breve il prezzo andrà a ritestare la trendline dinamica ribassista e si attenderà il possibile spunto operativo sia sotto l’aspetto rialzista (poco probabile considerando anche la storicità delle ultime settimane) e sia sotto l’aspetto ribassista (molto probabile visto l’attuale tendenza di medio termine in atto).

Con l’eventuale rottura al rialzo il possibile obiettivo prossimo dell’Oro è la zona di supply 1942,32$ e 1921,49$ (prezzo psicologico molto importante poiché corrisponde al precedente massimo storico).

Con l’eventuale rimbalzo e la conseguente continuazione della fase ribassista sono previsti due obiettivi di breve termine: il primo a 1776,14 $ (zona ultimo minimo relativo) e 1733,68$.

Da monitorare nel lungo termine l’aspetto della reflazione, scenario voluto dai Democratici degli Stati Uniti i quali vogliono riaccendere la crescita economica dopo un anno molto difficile sotto molti punti di vista. Quest’azione dovrebbe portare ad un forte apprezzamento del dollaro americano e il conseguente sell off dell’Oro.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: