Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.766,09
    +280,09 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,73 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,98 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,47 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    65,51
    +0,14 (+0,21%)
     
  • BTC-EUR

    36.262,79
    -3.849,57 (-9,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • Oro

    1.844,00
    +5,90 (+0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,2146
    +0,0062 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,87 (+1,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.017,44
    +64,99 (+1,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8607
    +0,0011 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0945
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4703
    +0,0011 (+0,08%)
     

Contrasto (Unisin Confsal): "Ruolo cruciale da fondi garantiti a imprese"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

"I dati che emergono dal Report Fondo di garanzia Pmi diffusi oggi testimoniano, una volta di più, l'entità del fenomeno ed il ruolo cruciale che, in questa fase pandemica più che mai, rivestono i fondi messi a disposizione delle imprese". Lo dice all'Adnkronos il segretario generale di Unisin Confsal Emilio Contrasto, nel commentare il rapporto curato da Mediocredito Centrale in collaborazione con Svimez.

"Il meccanismo della garanzia statale sui finanziamenti erogati - aggiunge - garantisce il successo di operazioni di sostegno concreto all’economia reale, limitando il rischio di non poter accedere al credito per le imprese in fasi in cui la tentazione della stretta creditizia anche per le banche è forte, assicurando la solvibilità e riducendo al minimo anche il peso sui conti pubblici".

"Ulteriore elemento di forte attenzione - continua Contrasto - deve necessariamente essere anche la distribuzione territoriale di tali finanziamenti: seppur maggiormente erogati nel Nord del Paese, non vengono trascurate quella parte della nostra società e della nostra economia che maggiormente richiedono sostegno, come il Mezzogiorno ma anche il centro Italia, caratterizzati da una economia, spesso su base familiare, che ancora oggi ne rappresenta l’ossatura sociale di quei territori", prosegue il segretario generale di Unisin Confsal, che ritiene "necessario proseguire in questa direzione, con il ruolo fondamentale delle banche e del sistema del credito".

"In tal senso - continua Contrasto - va ricordato il grandissimo impegno di tutte le lavoratrici ed i lavoratori del credito che in questi mesi hanno continuato ad operare senza interruzione e con grande abnegazione, nonostante la pandemia, per mettere a disposizione dei territori, delle imprese e delle famiglie tutti gli strumenti di sostegno tempo per tempo introdotti dal Governo, facendosi spesso carico di tutte le carenze e delle inadeguatezze normative e comunicative che, come noto, in molti casi sono state estremamente gravi", conclude.