Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.318,52
    -65,77 (-0,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0025 (+0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0112
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3602
    -0,0072 (-0,53%)
     

Contrordine: i bambini crescono di più durante l'anno scolastico che d'estate

Davide Pischettola / NurPhoto / NurPhoto via AFP

AGI - A differenza di quanto comunemente si creda, i bambini crescono più velocemente durante l'anno scolastico che in estate. A dirlo, uno studio condotto dai ricercatori del Baylor College of Medicine in Texas, pubblicato su pubblicato Frontiers in Physiology. Inoltre, lo studio rileva che la crescita è associata al peso corporeo.

Infatti, gli alunni che durante l'estate hanno visto un aumento di peso, hanno una crescita più lenta. Secondo la ricerca, durante il primo anno di scuola elementare un bambino cresce 4 mm circa tra settembre e aprile. Dai dati emerge che i bambini tendono a mangiare meglio durante il periodo scolastico che durante le vacanze estive e le pause scolastiche.

I ricercatori pensano che la routine degli orari scolastici aiuti i giovani a mangiare e dormire meglio e che l'esposizione al ciclo giornaliero luce-buio possa favorire la crescita. Ai fini dello studio, i ricercatori hanno seguito più di 3.500 bambini per cinque anni, dal 2005 al 2010, reclutati da 41 scuole della città di Sugar Land.

Gli infermieri hanno misurato la loro altezza e peso due volte l'anno a settembre e aprile per determinare i cambiamenti nei mesi delle vacanze e del trimestre. I punteggi dell'indice di massa corporea (BMI), la principale misura dell'obesità, sono stati registrati per vedere come l'aumento di altezza differiva nei bambini di diversi tipi di corpo.

Dai risultati emerge che poco più della metà (52,5%) dei bambini è stata classificata come "peso persistentemente sano", mentre il 22,6% è stato classificato come "cronicamente sovrappeso o obeso". Inoltre, i risultati hanno mostrato che i bambini sono cresciuti significativamente più rapidamente durante l'anno scolastico rispetto ai mesi estivi.

Inoltre, i bambini sono cresciuti di 0,05 cm in più al mese durante il periodo scolastico, rispetto all'estate. Un effetto simile è stato osservato per l'IMC. L'autore, il dottor Craig Johnson, un esperto di obesità presso l'Università di Houston, ha dichiarato: "È possibile che le esigenze dell'anno scolastico alterino l'esposizione dei bambini al ciclo giornaliero luce-buio, che può causare l'andamento stagionale dell'altezza.

"Quello che è chiaro è che i bambini a maggior rischio di diventare sovrappeso e obesi hanno un impatto stagionale meno pronunciato dell'aumento di altezza, indicando che trarrebbero beneficio dagli sforzi di prevenzione dell'obesità durante tutto l'anno", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli