Italia Markets closed

Convegno Aidr: digitale crea occupazione, puntare su formazione

Red

Roma, 29 nov. (askanews) - L'Italia è sempre più digitale, ma deve ancora investire nella formazione, per colmare il gap tra domanda e offerta di competenze digitali per il futuro occupazionale e lo sviluppo del nostro Paese. Chiaro il messaggio lanciato ieri dai relatori al convegno "Competenze digitali", organizzato da Unitelma Sapienza e dall'Aidr, Associazione Italian Digital Revolution. All'incontro, moderato da Marta Cimitile, Direttore del Corso in "Web Community Manager" di Unitelma Sapienza, sono intervenuti Antonello Folco Biagini, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza, e Mauro Nicastri, dell'Agenzia per l'Italia Digitale e presidente Aidr. Le conclusioni sono state affidate a Luca Attias, commissario straordinario per l'attuazione dell'agenda digitale della Presidenza del Consiglio.

"Nell'ambito di una sempre più crescente domanda di esperti 'digitali' - ha subito inquadrato Biagini - l'accordo di collaborazione tra il nostro ateneo e Aidr mira proprio a sviluppare le competenze professionali delle figure previste dalle Linee guida Aidg nel settore ICT".

Per Nicastri, "le competenze digitali rappresentano la vera sfida per la modernizzazione del Paese. Lo dimostrano diverse ricerche effettuate dalle agenzie per il lavoro che hanno rilevato come in Italia oltre il 25% delle posizioni attualmente aperte resta vacante e, contestualmente, il numero di iscritti alle facoltà di Informatica e Ingegneria Informatica non sta aumentando proporzionalmente la domanda. È evidente che l'unica strada per colmare questo gap è quella della formazione e dell'aggiornamento per le professioni già attive". (Segue)