Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.865,50
    -180,74 (-0,60%)
     
  • Nasdaq

    12.055,02
    +18,23 (+0,15%)
     
  • Nikkei 225

    26.296,86
    +131,27 (+0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1912
    +0,0016 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.915,50
    -278,02 (-1,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    376,03
    +5,51 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    26.669,75
    +81,55 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    3.625,29
    -10,12 (-0,28%)
     

Coprifuoco in Lombardia e Campania, si può portare fuori il cane?

·2 minuto per la lettura
Uscite con il cane
Uscite con il cane

È stata firmata l’ordinanza che istituisce il coprifuoco in Lombardia a partire dalle 23 di giovedì 22 ottobre, a cui potrebbe seguire il medesimo provvedimento anche in Campania, secondo quanto dichiarato dal governatore Vincenzo De Luca. Con il peggiorare della situazione sanitare e il conseguente affollamento delle corsie ospedaliere a causa della seconda ondata di coronavirus, stiamo assistendo al progressivo inasprimento delle misure per limitare il contagio. Sono dunque in arrivo limitazioni per tuti i cittadini, che si chiedono quali saranno le eccezioni al coprifuoco: tra queste, c’è anche la possibilità di portare fuori il cane?

Coprifuoco in Lombardia, regole e eccezioni

La regione Lombardia, la più colpita da questa seconda ondata, ha chiesto, e ottenuto, un coprifuoco dalle ore 23.00 fino alle 5.00. Oltre alle conseguenti proteste da parte dei proprietari di locali e il resto dei lavoratori della cosiddetta “movida“, molti cittadini si ritrovano confusi su pratiche quotidiane che sbrigavano, per abitudine o necessità, proprio durante questi orari.

Una su tutte è l’uscita notturna con il cane, già ampio argomento di dibattito e ironia durante la prima ondata di Covid, dove molti hanno scherzato denunciando un aumento sproporzionato di padroni di cani e conseguenti uscite (a dire il vero, anche con una durata ingiustificata).

Ma al di là di ironia e scherzo, con l’istituzione di questo coprifuoco molte persone si sono trovate a chiedersi se non ci fosse il rischio di incappare in qualche tipo di multa nel caso venissero trovati all’esterno della propria abitazione per un’uscita con “Fido”.

Al momento nulla è stato chiarito, potrebbe esserci la possibilità di portare con sè l’ormai famosa, autocertificazione. Anche se si pensa che per un’uscita veloce, anche durante gli orari del coprifuoco, potrebbe essere maggiore comprensione dalle forze dell’ordine.