Italia Markets closed

Copyright: Cipolletta (Cci), 'su recepimento norme disponibili a collaborare'

webinfo@adnkronos.com

"La direttiva sul copyright è stata approvata in sede Europea e deve essere applicata in Italia come in tutti gli altri paesi. Il nostro appello è che il governo faccia bene e rapidamente, nel senso che questa direttiva deve essere applicata in maniera corretta e coerente, noi stiamo aspettando che questa venga declinata dagli uffici ministeriali e diamo tutta la nostra disponibilità per collaborare a ottenere risultati migliori". Così all'Adnkronos Innocenzo Cipolletta, presidente di Confindustria Cultura Italia, oggi a Sanremo a margine degli Stati Generali dell’industria musicale durante i quali si è discusso del recepimento della direttiva Ue sul Copyright.  

"Una gran parte dei prodotti dell'Industria culturale - ha aggiunto - viene veicolata attraverso il sistema del web e questo sistema, evidentemente, deve essere regolato affinché ci sia la giusta remunerazione per coloro che producono prodotti culturali. Se questo non avvenisse sarebbe un danno anche al web stesso, perché significherebbe che non ci sarebbero più prodotti culturali da poter diffondere e quindi è un interesse generale". 

In merito alla direttiva Copyright Cipolletta in una nota aveva spiegato che "rappresenta un punto di equilibrio tra gli interessi dei consumatori, delle piattaforme e dei creatori di contenuto per uno sviluppo sano ed efficace dell’economia digitale dei prodotti culturali. Confidiamo nella responsabilità sempre dimostrata dal ministro Franceschini per il non più procrastinabile recepimento delle norme nell’ordinamento italiano".