Italia markets open in 3 hours 16 minutes

Coronavirus, 4 senatori Usa hanno venduto azioni prima del crollo

A24/Pca/Glv

New York, 20 mar. (askanews) - Il presidente della commissione Intelligence del Senato statunitense, il repubblicano Richard Burr, ha venduto lo scorso mese una grossa quantità di azioni possedute, tra cui quelle di aziende poi gravemente colpite dalla pandemia di coronavirus, come catene di ristoranti e alberghi. Lo riportano i dati ufficiali resi noti dal Senato.

Burr, che aveva espresso ottimismo sulla capacità di risposta degli Stati Uniti all'emergenza, era stato tra i tre senatori a votare contro il divieto di insider trading per tutti i membri e lo staff del Congresso e per i funzionari federali, imposto dallo Stop Trading on Congressional Knowledge Act (Stock Act) del 2012. L'insider trading indica la compravendita di titoli da parte di soggetti in possesso di informazioni riservate non di pubblico dominio.