Italia markets open in 6 hours 52 minutes

Coronavirus, Agenzia Dogane, nessun ritardo su materiale sanitario

BOL

Roma, 27 mar. (askanews) - Alle dogane italiane non è imputabile alcun immotivato divieto o ritardo con riguardo con riguardo a materiale sanitario che sarebbe bloccato alla frontiera.

Lo sottolinea l'Agenzia delle dogane che replica al presidente di Confindustria Lombardia Bonometti che ieri aveva sostenuto che tali ritardi erano imputabili a di divieti posti dalla dogana.

"Alle dogane italiane - è la replica dell'Agenzia - non è in realtà imputabile alcun immotivato divieto o ritardo. Di fatto, il più delle volte, materiale di questo tipo resta fermo nei magazzini di stoccaggio gestiti da vettori o da altri intermediari, tutti "in affanno" a causa della situazione emergenziale. Nessun materiale di questo tipo, in ogni caso, è fermo nelle dogane della Lombardia".

"Anzi: in questi giorni, in Lombardia, così come in molte altre regioni d'Italia - si legge on una nota - le dogane stanno contribuendo in modo determinante a velocizzare il cammino delle merci indispensabili per far fronte all'emergenza COVID 19. Non a caso un tweet di Confindustria di ieri conferma "l'apprezzamento per la dedizione e la professionalità del personale delle dogane impegnato in tutta Italia a garantire l'effettuazione delle operazioni in una congiuntura così critica".