Italia markets close in 44 minutes
  • FTSE MIB

    22.477,99
    -172,79 (-0,76%)
     
  • Dow Jones

    31.232,72
    +44,34 (+0,14%)
     
  • Nasdaq

    13.527,74
    +70,49 (+0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • Petrolio

    53,03
    -0,28 (-0,53%)
     
  • BTC-EUR

    25.895,23
    -1.758,87 (-6,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    626,31
    -53,59 (-7,88%)
     
  • Oro

    1.864,80
    -1,70 (-0,09%)
     
  • Dólar/Euro

    1,2168
    +0,0053 (+0,44%)
     
  • S&P 500

    3.860,08
    +8,23 (+0,21%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.624,22
    +0,18 (+0,00%)
     
  • EUR/GBP

    0,8855
    -0,0011 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    1,0768
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,5351
    +0,0060 (+0,40%)
     

Coronavirus, Antitrust: ok accordo Arcuri-farmacie su mascherine

Rbr
·1 minuto per la lettura

Roma, 1 giu. (askanews) - Nessuna istruttoria da parte dell'Autorit garante della concorrenza e del mercato per il progetto di cooperazione per la distribuzione di mascherine chirurgiche monouso tramite farmacie e parafarmacie. Il progetto stato volontariamente sottoposto all'attenzione dell'Autorit dalle due principali associazioni italiane di distributori farmaceutici (Associazione distributori del farmaco e Federfarma), al fine di verificarne la compatibilit con il diritto nazionale e comunitario della concorrenza. L'accordo, stipulato da Adf, Federfarma e tutte le associazioni di farmacisti e parafarmacie di propriet di farmacisti iscritti all'albo con il Commissario straordinario per l'Emergenza Covid-19, "consiste in una pratica di acquisto congiunto di mascherine chirurgiche e nella successiva ripartizione pro quota delle medesime tra i distributori al prezzo di acquisto unitario negoziato con i fornitori, fino al 30 giugno 2020", spiega Agcm. Poich il progetto di cooperazione ricade nell'ambito di applicazione del diritto dell'Unione europea, l'Autorit - anche al fine di accrescere la certezza giuridica delle imprese interessate - ha consultato la Commissione Europea, nell'ambito della rete europea della concorrenza. L'Autorit ha considerato che l'accordo in questione " volto a gestire un approvvigionamento efficace e omogeneo di mascherine chirurgiche sull'intero territorio nazionale, assicurando che la collettivit possa agevolmente rifornirsi di tali dispositivi essenziali di protezione personale presso le farmacie e parafarmacie". "In considerazione della situazione eccezionale di emergenza sanitaria e della durata temporalmente limitata dell'accordo di cooperazione, l'Autorit ha quindi ritenuto che non vi siano, allo stato, elementi che giustifichino un approfondimento istruttorio".