Italia markets close in 6 hours 56 minutes

In arrivo decreto per aiuti economici alle imprese: cassa integrazione e misure per partite Iva

Fabrizio Arnhold
In arrivo decreto per aiuti economici alle imprese: cassa integrazione e misure per partite Iva

Il governo sta studiando un decreto che favorisca le imprese delle “zone rosse”. Prevista cassa integrazione straordinarie anche per Pmi e aiuti alle partite Iva 

Le stesse misure che si adottano in caso di terremoti e alluvioni. I tecnici del ministero dell’Economia sono in contatto con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per mettere a punto un provvedimento urgente che accompagnerà il primo decreto sul coronavirus, già varato sabato sera. 

GLI AUTI ALLE IMPRESE 

L’intento è quello di garantire un accesso facilitato alle imprese coinvolte dall’emergenza coronavirus al Fondo di garanzie per le Pmi. Sono allo studio anche altri interventi, come contributi per la ripresa delle attività. 

STOP AI MUTUI

L’Abi fa sapere che sono in corso contatti con l’associazione delle banche per siglare un’intesa che consenta la sospensione dei pagamenti delle rate dei mutui bancari. 

GLI AIUTI ALLE PARTITE IVA

Se al Mef sono allo studio interventi per favorire le Pmi, intanto il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, ha annunciato l’estensione degli ammortizzatori sociali, compresa la cassa integrazione in deroga per le imprese sotto i 6 dipendenti, per supportare i lavoratori delle “zone rosse”, ma anche per chi abita lontano dai focolai, ma dovrà restare a casa per le aziende chiuse. Le parti sociali attendono anche delle misure rivolte a partite Iva e autonomi e non solo a lavoratori dipendenti. 

Coronavirus, l'analisi del broker londinese: "Lo shock sui mercati sarà di breve termine"

Coronavirus, l'analisi del broker londinese: "Lo shock sui mercati sarà di breve termine"

I DIPENDENTI PUBBLICI IN SMARTWORKING 

Smartworking per i dipendenti della Pubblica amministrazione ma anche per tante aziende che hanno deciso di chiudere gli uffici. Il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, sta pensando di implementare lo smartworking superando i limiti di legge nei contratti collettivi per i dipendenti privati. 

STANZIATI 20 MILIONI 

Il governo ha stanziato 20 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza sanitaria. Le misure sono contenute nell’articolo 4 del decreto approvato dal Consiglio dei ministri. “Per far fronte agli oneri derivanti dallo stato di emergenza sanitaria lo stanziamento previsto è incrementato di 20 milioni di euro per l’anno 2020 a valere sul Fondo per le emergenze nazionali”. Il denaro è stato recuperato dal fondo predisposto per i premi della lotterie degli scontrini.