Italia markets closed

Coronavirus, Bankitalia: misure per attenuare impatto su banche

Glv

Roma, 20 mar. (askanews) - La Banca d'Italia ha deciso una serie di misure "miranti ad agevolare lo svolgimento delle attività delle banche e degli intermediari non bancari vigilati, messo in difficoltà dall'emergenza coronavirus". Per consentire al sistema bancario e finanziario di concentrare tutti gli sforzi in questa direzione, Via Nazionale, in linea con le iniziative assunte dall'Autorità bancaria europea (Eba) e dalla Bce, ha deciso di concedere delle dilazioni per alcuni adempimenti.

Queste proroghe si applicano anche alle banche significative, in relazione alle materie di competenza di Bankitalia. Previsti quindi 60 giorni per gli adempimenti in materia di: Icaap-Ilaap per banche e Sim e Icaap per gli intermediari finanziari ex art. 106 del Tub; piani di risanamento, relazioni sulle funzioni esternalizzate per banche e intermediari finanziari; relazioni sulla struttura organizzativa per Sim, Sgr, Sicaf, Sicav, Ip e Imel; autovalutazione della permanenza dei requisiti di idoneità del depositario; relazione della funzione antiriciclaggio; adeguata verifica (recupero dei dati della clientela già acquisita per fini antiriciclaggio); relazione sul rispetto degli obblighi in materia di deposito e subdeposito degli strumenti della clientela e adempimenti previsti dalla disciplina transitoria del regolamento del 5 dicembre 2019 di attuazione del Tuf da parte degli intermediari che prestano servizi di investimento.

Rinvio di 150 giorni poi per la trasmissione della prima relazione sui rischi operativi e di sicurezza per le banche, e di 60 giorni per le risposte da fornire alle consultazioni normative in corso e un allungamento dei termini per l'invio delle osservazioni per le consultazioni che saranno avviate nei prossimi giorni.