Italia markets closed

Coronavirus, Bnp Paribas Italia dona 500mila euro a Croce rossa

Sen

Roma, 31 mar. (askanews) - Gruppo Bnl, Fondazione Bnl, Findomestic, Arval, Bnp Paribas Asset Management, Bnp Paribas Cardif, Cargeas, Bnp Paribas Corporate & Institutional Banking, Bnp Paribas Leasing Solutions, Bnp Paribas Real Estate, Bnp Paribas Securities Services, che costituiscono il Gruppo Bnp Paribas in Italia, donano 500 mila euro alla Croce rossa italiana per: l'approvvigionamento di dispositivi di protezione individuale; per la realizzazione di ospedali da campo, l'acquisto di apparecchiature per la sanificazione e dotazioni informatiche; per l'attività di assistenza alle fasce di popolazione più deboli, ancora più esposte in questa situazione di emergenza.

Per sostenere ulteriormente questa iniziativa, è stata avviata una raccolta tra i 18mila dipendenti del gruppo nel nostro Paese. Le donazioni potranno essere effettuate sia con disposizione di addebito in busta paga sia con bonifico libero sul conto corrente appositamente destinato a questa raccolta e sul quale sono già stati accreditati i primi 500 mila euro. La donazione, gratuita su Bnl, è naturalmente aperta anche a clienti e non, fornitori e partner. L'Iban è: IT59X0100503200000000018947. Beneficiario: Associazione Croce Rossa Italiana Emergenza Covid 19. Causale: Raccolta fondi Emergenza COVID 19 BNP Paribas Italia (che consente di beneficiare delle detrazioni fiscali previste per questa emergenza).

Questa iniziativa in Italia si affianca a quelle a favore della Croce rossa e ad altre associazioni lanciate dal gruppo Bnp Paribas a livello internazionale, come in Francia e in Belgio, a sottolineare l'importanza di essere uniti nella solidarietà, in un momento tragico che riguarda tutto il mondo e che si può superare stando insieme, con il contributo di tutti.

"La comunità di donne e uomini di Bnp Paribas in Italia, in linea con quanto sta facendo il gruppo anche in altri Paesi - ha dichiarato Andrea Munari, country head Bnp Paribas in Italia -, sostiene la Croce Rossa Italiana, per supportarla in quanto fanno i suoi operatori sul territorio, ogni giorno, a servizio della collettività per fronteggiare questa terribile emergenza. Lavorare oggi nei settori essenziali, fra i quali le aziende bancarie e finanziarie, è motivo di grande responsabilità perché si è in prima linea al servizio del Paese nelle difficoltà che viviamo in questo periodo senza precedenti. In ciascuna persona con cui dialogo nel quotidiano osservo un enorme impegno e senso del dovere: colleghi, clienti, istituzioni, fornitori e tutti coloro che quotidianamente interagiscono con noi. Questa dimensione di unità e di spirito di sacrificio è la nostra risorsa maggiore per gestire l'emergenza e soprattutto il dopo".