Italia markets close in 2 hours 9 minutes
  • FTSE MIB

    22.284,73
    +139,67 (+0,63%)
     
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.296,86
    +131,27 (+0,50%)
     
  • Petrolio

    45,53
    +0,62 (+1,38%)
     
  • BTC-EUR

    16.079,93
    -113,59 (-0,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    379,16
    +9,41 (+2,55%)
     
  • Oro

    1.811,20
    +6,60 (+0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,1906
    +0,0010 (+0,08%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     
  • HANG SENG

    26.669,75
    +81,55 (+0,31%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.499,34
    -8,64 (-0,25%)
     
  • EUR/GBP

    0,8921
    +0,0019 (+0,22%)
     
  • EUR/CHF

    1,0840
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,5488
    +0,0032 (+0,21%)
     

Coronavirus Brasile, stava sperimentando il vaccino: deceduto volontario

·2 minuto per la lettura
vaccino anti-covid morto volontario
vaccino anti-covid morto volontario

In Brasile è morto un volontario che si era sottoposto alla sperimentazione del vaccino anti Covid AstraZeneca-Oxford. A diffondere la notizia era stata l’Agenzia Nazionale di vigilanza sanitaria precisando che le sperimentazioni non si sarebbero fermate. Dopo qualche ora si è appreso che l’uomo, 28 anni risultato positivo all’infezione a settembre, non aveva ricevuto l’antidoto bensì un placebo. I test di sperimentazioni avvengono infatti in doppio cieco: né medici né pazienti sanno se si sta somministrando il vaccino o, come in questo caso, un placebo.

Vaccino anti-covid, morto volontario

Si tratta di un volontario che stava prendendo parte al programma per la sperimentazione del vaccino AstraZeneca in collaborazione con l’Università di Oxford. Un evento che potrebbe non portare ad una sospensione delle sperimentazioni attualmente in atto, tanto che Piero di Lorenzo, collaboratore dell’Università di Oxford per la sperimentazione del vaccino AstraZeneca ha dichiarato in un’intervista alla rivista Finacial Lounge che “se non insorgono problematiche improvvise è ragionevole pensare che la fase clinica di sperimentazione possa concludersi entro fine novembre o i primi di dicembre“.

Di Lorenzo ha poi proseguito dichiarando che una volta conclusa la terza fase, le sperimentazioni verranno passate all’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) che avrà il compito di procedere con un’eventuale validazione del vaccino. “Conclusa la fase 3 la palla passa all’Ema per l’eventuale validazione”, ha dichiarato. Ha poi precisato che se in tempi normali ci vogliono circa 12 mesi, dati i tempi eccezionali i tempi potrebbero accorciarsi di molto.

AstraZeneca ha precisato che tutti i processi di verifica necessari sono stati correttamente seguiti. “Non possiamo commentare su casi individuali coinvolti nella sperimentazione in corso del vaccino Oxford, aderendo in modo stringente alla regolamentazione dei trial clinici. Ma possiamo confermare che tutti i processi di verifica richiesti sono stati seguiti“, ha fatto sapere. In seguito alla diffusione della notizia sono diminuite in borsa le azioni di AstraZeneca con un calo dell’1,7%,